Caso Mbappé, può succedere l’impensabile: il PSG è pronto a tutto

Ancora nervi tesi tra PSG e Kylian Mbappé, con la dirigenza del club che potrebbe optare per una decisione clamorosa

Mentre il Paris Saint Germain si appresta ad accogliere Ousmane Dembelé e Gonçalo Ramos, Kylian Mbappé continua ad allenarsi a parte. Il francese è ormai ai margini della squadra di Luis Enrique per volere del presidente Al Khelaifi e l’anno prossimo potrebbe liberarsi a zero, privando il club di un’ingente entrata.

Kylian Mbappé, il PSG può escluderlo
Kylian Mbappé, clamorosa indiscrezione dalla Francia (LaPresse) – Tennispress.it

150 milioni per l’esattezza, questo è il prezzo fissato dalla dirigenza per lasciar partire il fuoriclasse parigino questa estate. Le squadre inglesi ci pensano, ma il diretto interessato ha soltanto il Real Madrid in testa.

I Blancos sarebbero disposti a ricoprire d’oro l’attaccante, ma non a spendere tutti quei soldi per portare un giocatore che arriverebbe a titolo gratuito tra un anno. Le parti avrebbero raggiunto un accordo da tempo e, per questo, Mbappé si sarebbe impuntato rivelando ufficialmente la sua intenzione di non voler rinnovare con una lettera.

Una situazione, questa, davvero difficile per il PSG che ha accusato il suo giocatore di avergli procurato “enormi danni” con questo suo annuncio. Tuttavia, la “telenovela” non finirebbe qui, dal momento che negli ultimi giorni si parla di uno scenario che avrebbe del clamoroso.

Caso Mbappé, il PSG potrebbe optare per una soluzione drastica

Fonti dalla Francia riportate dalla Gazzetta dello Sport sostengono che Mbappé potrebbe restare a Parigi da separato in casa per un’intera stagione. Non ha ancora giocato un minuto nelle amichevoli pre-campionato e la possibilità che rimanga fuori per tutto il 2023 è sempre più concreta. Tanto che i parigini potrebbero decidere di lasciarlo fuori dalla lista per la prossima Champions League.

Kylian Mbappé fuori dalla lista Champions
Kylian Mbappé, l’ipotesi è concreta (LaPresse) – Tennispress.it

Di certo non la situazione ideale per Luis Enrique che, sempre secondo la Gazzetta, sarebbe più propenso a lasciar giocare il suo campione insieme a tutte le altre stelle della squadra. Nei giorni scorsi, si era anche parlato di possibili dimissioni da parte dell’allenatore qualora Mbappé non venisse reintegrato in rosa. Un’ipotesi, questa, che però è stata smentita prontamente dallo stesso tecnico con un post sui social: “Tutti per uno, uno per tutti“.

Insomma, l’ex allenatore di Barcellona e Roma non sembra un problema per la dirigenza del PSG che, nel frattempo, sta cercando di mettergli a disposizione una formazione competitiva, come conferma l’arrivo ufficiale di Gonçalo Ramos dal Benfica e le trattive  le trattative per Dembelé del Barcellona e Kolo Muani dall’Eintracht Francoforte.

Impostazioni privacy