Allarme Ferrari, la rivelazione scuote i tifosi: non ci voleva

Allarme Ferrari, la rivelazione scuote i tifosi: non ci voleva. Gli uomini di Maranello adesso sono seriamente preoccupati

L’inizio dei test in Bahrain ha portato alla luce una serie di problematiche che i tecnici della Rossa non si aspettavano. La prima cosa da mettere a posto è il fastidioso porpoising.

Charles Leclerc
Charles Leclerc – TennisPress.it

I test in Bahrain sono una cartina di tornasole molto importante per il Circus in questo 2023. Si perchè la Formula 1 ha deciso di ridurre a soli 3 giorni di prove il chilometraggio pre-season, concentrando di fatto tutto lo sviluppo delle monoposto in questo fine settimana.

Quello che è emerso dal primo approccio con la pista è che la macchina da battere è sempre la Red Bull. La scuderia campione in carica ha portato una RB19 subito molto equilibrata, con Verstappen che si è trovato perfettamente a suo agio. Il pilota olandese è stato il più veloce di giornata, abbattendo (unico) il muro dell’1′ e 33” e dando un segnale forte anche sul passo gara.

Sembra essere tutto ripreso lì dove era finito ad Abu Dhabi.Super Max” va a caccia del terzo titolo consecutivo e spodestarlo non sarà affatto facile.

Allarme Ferrari, le cose in pista non vanno: tutti i problemi emersi nei test in Bahrain

Le ambizioni della Ferrari e della Mercedes erano piuttosto alte ma almeno da questi primi chilometri non si sono viste. Se la scuderia di Brackley fatica ancora a trovare una quadratura a livello di assetti, a Maranello devono combattere con il fastidiosissimo porpoising. Dall’introduzione della Direttiva Tecnica TD39 (nello scorso mese di agosto), la Rossa ha iniziato a saltare non solo sui rettilinei ma anche nelle curve veloci.

Test Bahrain Ferrari
Test Bahrain Ferrari – TennisPress.it

Il lavoro svolto in galleria del vento a Maranello non sembra aver sortito l’effetto desiderato e per ora questo si traduce in preziosi decimi persi nei confronti della concorrenza.

Leclerc e Sainz hanno dovuto “remare” non poco per issarsi al terzo e quarto posto della graduatoria del Day-1. Non avendo un buon bilanciamento, il monegasco è stato molto altalenante anche sul passo gara, alternando tempi interessanti ad un degrado eccessivo.

Ferrari, anche Helmut Marko è sorpreso: “Non mi aspettavo soffrissero ancora così tanto con il porpoising”

Chi è rimasto sorpreso, oltre ai tifosi del Cavallino, delle difficoltà Ferrari è stato Helmut Marko. Il super consulente della Red Bull ha dichiarato: “Da noi tutto ha funzionato subito bene. Per il momento siamo molto soddisfatti. Penso che al momento siamo in una posizione migliore rispetto all’anno scorso, più o meno nello stesso periodo“.

Helmut Marko Red Bull
Helmut Marko Red Bull – TennisPress.it

Secondo quanto riportato dal De Telegraaf, l’ex pilota austriaco ha poi aggiunto: “Ferrari e Mercedes sono i nostri rivali e nel 2023 saranno più vicini a noi rispetto al passato. Entrambi hanno ancora dei problemi, ma con la loro esperienza mi aspetto che li risolvano. Sono sorpreso che la macchina della Ferrari rimbalzi ancora così tanto, devo dire che non ce lo aspettavamo. E la Mercedes sembra ancora un po’ instabile. Ma comunque è solo il primo giorno di test”.

Poi su Verstappen:Max continua a migliorare. È veloce e si prende cura anche delle gomme. Abbiamo cambiato relativamente poco rispetto alla vettura dello scorso anno, ma sembra che vada bene”.