‘Scippo’ Klopp a Inter e Juve: accordo a 15 milioni

Il Liverpool già a gennaio vuole privare la serie A di uno dei suoi protagonisti. I dettagli del possibile trasferimento

La Premier resta la Premier. Il campionato inglese, con circa 3,4 miliardi di euro annui incassati per la distribuzione dei diritti tv domestici e internazionali, in ogni campagna trasferimenti continua a fare la voce grossa. Gli unici a contrastare il dominio britannico sono i sauditi, con il Public Investment Fund (PIF) che già in estate ha lasciato capire quale possa essere la sua potenza di fuoco. La serie A infatti, anche in base alla recente intesa tra i broadcaster e la Lega Professionisti, fino al 2029, ogni 12 mesi guadagnare meno di un terzo di quanto incassato dai club d’Oltremanica. Tra i club più attivi c’è il Liverpool attualmente secondo con 27 punti, -1 dal Manchester City. La squadra di Jurgen Klopp la scorsa stagione si è dovuta accontentare dell’Europa League. Il 9 novembre nel gruppo E a Tolosa sono stati sconfitti 3-2. Il ko riapre la classifica del raggruppamento, dopo 4 gare francesi secondi a -2 dai Reds, seguono a 4 punti l’USG, in coda il Lask a 3.

Klopp ha deciso: Inter e Juve spiazzate
Jurgen Klopp punta un big della serie A (Ansa) – tennispress.it

Il Liverpool non vuole mollare la presa sul campionato e il tecnico tedesco avrebbe chiesto al suo club uno sforzo per acquistare un calciatore che dal 1° luglio 2024 potrà firmare con un’altra squadra.

Il Liverpool insiste: a gennaio pressing su Zielinski

Dopo il piazzamento insoddisfacente dello scorso anno, il Liverpool non intende bucare la qualificazione alla prossima Champions League. Per questo, il club già a gennaio è pronta a compiere un sacrificio importante per accontentare l’ex tecnico del Borussia Dortmund. Nel mirino è finito Piotr Zielinski, 30 anni il prossimo 20 maggio, in scadenza di contratto col Napoli. Il centrocampista polacco vive un momento particolare per due ragioni specifiche.

Klopp li spizza tutti: Inter e Juve gelate
Zielinski potrebbe lasciare il Napoli a gennaio (LaPresse)

In primis, gli azzurri faticano in serie A, la riprova è il ritorno in panchina, dieci anni dopo, di Walter Mazzarri. In secondo luogo, il numero 20 lo scorso 19 novembre ha dovuto lasciare il ritiro della nazionale polacca, rinunciando alle gare con la Repubblica Ceca e la Lettonia. Il comunicato della Federazione polacca parlava di “angina pectoris”, dopo uno spavento iniziale, si è capito che non si trattava di un fastidio cardiaco ma di una forma di tonsillite.

Zielinski piace a Klopp per la sua versatilità. Il talento di Mazzarri sa giocare mezzala, trequartista, esterno offensivo nonché mediano in una linea a due. A favorire il trasferimento, anche il mancato rinnovo con il Napoli. Lo scoglio? Zielinski dal 2024 in poi sarebbe disposto a ridursi lo stipendio, scendendo dai 4 attuali a circa 3, De Laurentiis voleva attuare il taglio già nell’accordo vigente.

Zielinski: il mancato sì a Maurizio Sarri

Proprio per questo motivo, dopo la corte di Maurizio Sarri nella scorsa estate – i 20 milioni proposti dalla Lazio non sono bastati a De Laurentiis – sul giocatore per giugno si erano fatte sotto Juventus e Inter. A far crollare il banco, scrivono i media inglesi, potrebbe essere il Liverpool, disposto a metterne 15 già a gennaio.

Il giocatore non si opporrebbe ma l’ultima parola spetta sempre a De Laurentiis. Con la squadra in mezzo al guado, con tanto di corsa Champions a rischio, siamo certi che Mazzarri e l’imprenditore cinematografico darebbero il via libera alla cessione di uno dei cardini dello spogliatoio?