Boom Verstappen, c’è la scelta definitiva: adesso è ufficiale

Boom Verstappen, c’è la scelta definitiva: adesso è ufficiale. Il pilota olandese è stato il grande protagonista della stagione 2022

L’alfiere della Red Bull ha portato a casa il secondo titolo mondiale consecutivo, dominando la seconda parte dell’anno. Leclerc e la Ferrari si sono dovuti inchinare alla superiorità degli avversari.

Max Verstappen premio
Max Verstappen – TennisPress.it

Impossibile non ribadire come Max Verstappen sia stato il dominatore incontrastato della stagione 2022. Dopo aver conquistato sul filo di lana il primo titolo nel 2021, con la battaglia serratissima con Hamilton, conclusasi solo ad Abu Dhabi, quest’anno si è presentato ancor più convinto.

La Red Bull gli ha fornito una RB18 in grado di sbaragliare la concorrenza, a partire dall’estate in poi, con la bellezza di 15 vittorie complessive, un record. Altro primato anche i 454 punti messi in cascina, frutto di una continuità spaventosa e di un’affidabilità che la sua monoposto ha trovato dal GP di Francia in poi.

Con queste premesse era impossibile non attribuire proprio a Verstappen il premio come Driver of the Year, che per il secondo anno consecutivo sbarca in Olanda.

Boom Verstappen, suo il premio ‘Driver of the Year’: è il più apprezzato da fan e appassionati

Max Verstappen
Max Verstappen – TennisPress.it

L’International Racing Driver of the Year, assegnato come ogni anno a fine stagione nella rassegna Autosport Awards, ha espresso il parere dei voti di tifosi e appassionati, tutti schierati dalla parte di “Super Max“.

Dopo il primo successo nel 2021, l’orange si è confermato sul tetto del mondo anche degli apprezzamenti. Il premio è stato condiviso anche dalla Red Bull, visto che la RB18 ha ricevuto il riconoscimento di “International Racing Car of the Year”.

La creazione del genio di Adrian Newey ha fatto il vuoto, confermando ancora una volta l’unicità del suo progettista. Il cambio regolamentare del 2022 offriva moltissimi spunti di interesse e a coglierli nella sua interezza non poteva che essere il padre delle monoposto più riuscite degli ultimi 30 anni.

La RB18 ha portato a casa ben 17 vittorie stagionali, visto che alle sopracitate 15 di Verstappen si aggiungono le 2 di Sergio Perez, a Monaco e Singapore.

Red Bull premiata come miglior monoposto del 2022: le prospettive per il prossimo anno

Verstappen Red Bull
Il box Red Bull durante un pit stop – TennisPress.it

Proprio il pilota messicano si è giocato punto a punto la piazza d’onore alle spalle di Verstappen. Solo nell’ultimo appuntamento di Abu Dhabi Charles Leclerc è riuscito ad avere la meglio. Nonostante non abbia mai conteso realmente il titolo al compagno di squadra, “Checo” è stato confermato come secondo guida anche per il 2023.

La prossima stagione, al netto nella penalizzazione per il budget cap, la vettura da battere sarà ancora la Red Bull. Le minori disponibilità temporali in galleria del vento non dovrebbero intaccare l’intero gap che le lattine energetiche hanno scavato con la concorrenza. Vedremo se Ferrari e Mercedes riusciranno a ricucire parzialmente un distacco al momento davvero consistente.