Nadal, un campione lo esalta: che elogio per Rafa

Rafa Nadal ha esordito con una vittoria a Wimbledon, eliminando non senza fatica l’argentino Cerundolo. Intanto arriva un’altra grande attestazione di stima per lui 

Un esordio più faticoso del previsto quello di Rafa Nadal a Wimbledon. Il campione del Roland Garros, tornato ai Championship dopo tre anni di assenza, ha superato in quattro set, sul Centrale, l’argentino Cerundolo, protagonista di un ottimo match nel quale ha tenuto testa a lungo alla seconda teste di serie del seeding.

Rafa Nadal
Rafa Nadal (Ansa Foto)

Al termine dell’incontro, Nadal ha rassicurato sulle sue condizioni. Nei giorni scorsi, infatti, il maiorchino si è allenato con Matteo Berrettini, risultato poi positivo al Covid con conseguente ed inevitabile forfait ai Championship. Rafa ha ribadito di sentirsi bene e di non essere stato, oltre all’allenamento in comune svolto sul Centrale, a stretto contatto con il tennista azzurro.

Chi non è al meglio, invece, è un altro grande sportivo spagnolo, un campione che ha in comune con Rafa molti aspetti che hanno contraddistinto la carriera ovvero i trionfi in serie, un’indiscussa fama planetaria e, purtroppo, recentemente gli infortuni.

Nadal idolo di un grande campione

Ci riferiamo a Marc Marquez. L’ex campione di MotoGP è stato operato nuovamente all’omero. Sono due anni, dalla terribile caduta al GP di Jerez che ha aperto il Mondiale 2020, che il pilota Honda è tormentato da un braccio che non vuole guarire e non gli permette di competere al meglio in pista.

Marc Marquez
Marc Marquez (Ansa Foto)

Dopo la prime due operazioni e una riabilitazione difficoltosa, Marc ha deciso di andare sotto i ferri nuovamente, stavolta negli Usa. L’intervento è riuscito e, da giorni, il pilota posta foto sui social del suo ritorno in Spagna, l’ultima, in particolare con la cicatrice sul braccio operato ben visibie.

Con un comunicato-intervista, Marquez ha fatto il punto sulle sue condizioni, tranquillizzando i fan sul decorso operatorio in attesa di un prossimo esame che chiarirà meglio quali possono essere le successive fasi di riabilitazione.

In un passaggio del suo intervento, Marc ha ribadito la propria ammirazione per Nadal, fonte di ispirazione per la sua carriera: “Nadal ha saputo vincere il dolore e vincere ancora. Conosco quello che ha passato. Per me è un punto di riferimento. Anche quando non è stato al massimo è riuscito a vincere un torneo come il Roland Garros. Ha ammesso che il dolore ha cambiato il suo umore. Lo capisco..”

Parole di grande stima quelle di Marquez che Nadal ricambierà e gradirà sicuramente.