Berrettini e Nadal hanno fatto la storia: tifosi in delirio

Matteo Berrettini e Rafael Nadal hanno scritto oggi una piccola pagina di storia del tennis, facendo cadere un “tabù” centenario.

Berrettini insegue la storia. Per tutti, a Wimbledon sarà tra i favoriti al titolo, soprattutto dopo le vittorie a Stoccarda ed al Queen’s. Insieme a lui, però, ci saranno anche i soliti, agguerriti, Nadal e Djokovic, campioni che l’azzurro non è mai riuscito ancora a battere nel circuito maggiore.

Berrettini, prima volta storica con Nadal: tifosi in delirio
Berrettini, prima volta storica con Nadal: tifosi in delirio (Ansa)

Sono loro due gli unici ad aver battuto il numero 11 ATP negli Slam, da un anno e mezzo a questa parte. L’ultima volta è stata proprio in Australia, dove il romano ha dovuto gettare la spugna contro una versione deluxe di Nadal, che due giorni dopo avrebbe completato l’opera vincendo il torneo in finale contro Medvedev. Oggi, però, l’iberico ha ritrovato Berrettini in un contesto unico, scrivendo una piccola pagina nella nuova era del tennis e di Wimbledon.

Nadal e Berrettini sfatano un tabù: è la prima volta nella storia

Nadal e Berrettini sfatano un tabù: è la prima volta nella storia
Nadal e Berrettini sfatano un tabù: è la prima volta nella storia (Ansa)

Come ben sappiamo, l’edizione 2022 dei Championships sarà la prima nella storia ad ospitare le partite dei tabelloni principali anche nella cosiddetta “domenica di mezzo”, su cui fino allo scorso anno v’era il veto assoluto espresso nell’iconica frase “Never On Sunday”, mai di domenica. Oggi, però, con Nadal e Berrettini è caduta un’altra delle storiche tradizioni a Church Road.

Quest’anno, infatti, il Centre Court sarà aperto per la prima volta agli allenamenti. E ad inaugurare questa nuova prassi, si sono trovati proprio l’italiano e colui che oramai è primatista assoluto in quanto a Grand Slam vinti. Chissà, però, che i due non possano ritrovarsi, fra pochissimo, anche in gara, l’uno di fronte all’altro, a sfidarsi nel torneo più importante del mondo sul campo più leggendario.

Dopo Berrettini e Nadal è toccato anche al campione in carica Novak Djokovic esordire in anticipo sul Centrale con un allenamento sul campo immacolato che l’ha visto trionfare cinque volte in carriera