Sinner cambia ancora idea in vista del rientro: l’annuncio sorprende tutti

È arrivata un’altra notizia sorprendente in casa Sinner, con un annuncio che scuote i suoi tifosi proprio a pochi giorni dal rientro.

Ieri, Sinner ha annunciato di stare meglio, dopo il ritiro dagli ottavi di finale del Roland Garros. Il ginocchio sembra sulla via della completa guarigione e l’altoatesino ha deciso di provarci: giocherà la settimana prossima, ad Eastbourne. Poi, presumibilmente, anche a Wimbledon, dove cercherà di fare ulteriore esperienza sull’erba, una superficie i cui segreti rimangono forse ancora celati per lui.

Sinner cambia ancora idea in vista del rientro: l'annuncio sorprende tutti
Sinner cambia ancora idea in vista del rientro: l’annuncio sorprende tutti (Ansa)

Oggi, però, dalla Gazzetta dello Sport è arrivato un altro annuncio destinato a far discutere in un momento così importante. C’era chi, infatti, pensava che saltasse la stagione sull’erba per ripresentarsi al meglio dal punto di vista fisico. Invece Sinner non vuole fermarsi affatto, e rimane ambizioso. E la rivoluzione, anche nel suo angolo, continua.

Sinner cambia ancora nel suo staff: l’annuncio

Sinner cambia ancora nel suo staff: l'annuncio
Sinner cambia ancora nel suo staff: l’annuncio (LaPresse)

Pochi giorni fa, Paolo Cadamuro, fisioterapista arrivato insieme a coach Simone Vagnozzi, ha comunicato all’italiano di non poterlo più seguire. Così, Sinner è corso subito ai ripari, affidandosi alle esperte mani di Jérome Bianchi. E per non farsi mancare nulla, nel suo staff ci sarà anche un nuovo preparatore atletico, forse da subito.

Questo secondo cambio, però, non sembra affatto dettato da scelte per causa di forza maggiore (Cadamuro dovrà sottoporsi ad un intervento). Non è dato sapere se si tratterà di una vera sostituzione. Per ora, si sa solamente che anche il fitness coach Umberto Ferrara seguirà nel tour il 20enne azzurro.

Un inserimento per tentare di modificare ancora qualcosa nella sua metodologia di lavoro, per aiutarlo anche nella prevenzione degli infortuni, troppi quest’anno. Ferrara, inoltre, ha già lavorato con Simone Vagnozzi ai tempi della straordinaria cavalcata di Marco Cecchinato, nel 2018, al Roland Garros. L’augurio è che non vi sia alcuna dose di impulsività in questi repentini cambi nella squadra di Sinner, che dovrà superare il momento negativo per poi ripartire, con calma, verso traguardi enormi.