Jannik Sinner salta il torneo: l’annuncio non fa ben sperare

Jannik Sinner costretto a rinunciare ad uno dei tornei di preparazione a Wimbledon. La situazione dell’altoatesino adesso è complicata.

Stagione davvero sfortunata per Jannik Sinner che, dopo i vari ritiri causa problemi fisici che sta riscontrando da inizio marzo, ha deciso di saltare il torneo di Halle, dove era atteso per fare il suo debutto nella stagione sull’erba.

Jannik Sinner
Jannik Sinner (Ansa Foto)

Tornare a giocare in quest’occasione, evidentemente, sarebbe stato troppo rischioso. Il problema al ginocchio sinistro, riscontrato nel match contro Rublev dello Slam parigino e che gli è costata l’uscita di scena anticipata dal torneo, si sarebbe rivelato più complesso del previsto.

Da valutare, quindi, le sue condizioni in vista di Wimbledon, grande appuntamento dell’anno a cui nessuno vorrebbe mancare. Chi ci sarà, invece, è Lorenzo Musetti che, prima ha beneficiato della rinuncia del suo compagno di Nazionale in Coppa Davis ottenendo l’accesso diretto alle fasi finali del torneo di Halle, e dopo, avendo la possibilità di scegliere, ha deciso di andare a giocarsi le sue chance al Queen’s. Così come sarà presente l’altro azzurro Matteo Berrettini, attualmente impegnato a Stoccarda e che poi raggiungerà il carrarese a Londra per l’Atp 500 e lo slam.

Sinner, Wimbledon a rischio

Jannik Sinner
Sinner (Ansa Foto)

È una stagione complicata dal punto di vista fisico per Sinner, che fin da marzo è stato costretto a rinunciare ai più importanti tornei causa infortuni. Il primo dell’anno è stato l’Indian Wells di marzo scorso, dove si è ritirato al quarto turno contro Kyrgios. Poi Miami, quando ha dovuto rinunciare a proseguire l’incontro contro Cerundolo per vesciche ai piedi.

Dopodiché, gli Internazionali di Roma, dove giocava davanti al suo pubblico. In quest’occasione, è stato un problema all’anca a impedirgli di giocare al meglio contro Stefanos Tsitsipas. Infine, la delusione al Roland Garros, quando ha avvertito il problema al ginocchio sinistro che adesso lo ha costretto a rimandare l’esordio sull’erba di quest’anno.

Halle sarebbe stato l’ultimo torneo prima Wimbledon, che si svolge in contemporanea con il Queen’s. Perciò, dati i tempi stretti, bisognerà vedere se l’altoatesino riuscirà ad esserci a Londra.

Questa decisione è per certi versi simile a quella presa da Carlos Alcaraz, che tornerà in campo a Wimbledon dopo la rinuncia al torneo della Regina causa problema al gomito.