Nadal, arriva la conferma: tra i due c’è una grande amicizia

Dopo la vittoria del suo 14° Roland Garros, Rafael Nadal ha ricevuto un messaggio da una persona davvero speciale.

Il Roland Garros si è concluso con la conquista del 14° titolo di Rafael Nadal, che in finale ha battuto il norvegese Casper Ruud. Il campione di Manacor, nonostante i problemi al piede, è riuscito ad arrivare in fondo al torneo, aggiudicandosi la vittoria. Per lui, sono 22 Slam nel suo lunghissimo palmares.

Rafael Nadal
Rafael Nadal (Ansa Foto)

Insomma, Rafa si è confermato uno dei più grandi di sempre del tennis mondiale, migliorando ancora una volta i suoi record. E l’ultimo successo di Parigi non è certo passato inosservato agli occhi di colleghi e sportivi di altre discipline, che lo hanno celebrato a più riprese in diverse occasioni.

Tra loro figura anche il suo amico-rivale di sempre, Roger Federer che, dopo la finale, gli ha mandato un messaggio per congratularsi con lui. A rivelarlo è stato lo stesso spagnolo in un’intervista rilasciata ai microfoni di Sky Sport.

Roger Federer, Nadal: “Abbiamo un ottimo rapporto”

Roger Federer Rafael Nadal
Un abbraccio tra Federer e Nadal (Ansa Foto)

Io e Roger siamo nel Consiglio dei giocatori e abbiamo parlato prima della mia partita con Novak – le parole di Nadal. Ieri, dopo la partita (la finale contro Ruud, ndr), mi ha mandato un messaggio per complimentarsi. Abbiamo un ottimo rapporto e un feeling speciale“.

Dichiarazioni, questo del maiorchino, che confermano quindi la grande amicizia tra i due, nonostante le innumerevoli “battaglie” in campo per contendersi i trofei più importanti del tennis, nonché il numero 1 al mondo.

Purtroppo, è passato tanto tempo dalle loro sfide più memorabili. Entrambi hanno dovuto spesso fermarsi ai box per i vari acciacchi fisici che hanno subito e bisognerà attendere ancora prima di avere la possibilità di rivederli insieme l’uno contro l’altro.

Federer, come annunciato dal suo manager, dovrebbe rientrare in autunno, in occasione della Laver Cup e, forse, dell’Atp 250 di Basilea, sua città natale.

Invece, Nadal, che al Roland Garros ha giocato sotto infiltrazioni per l’intera durata del torneo, ha iniziato il trattamento al piede che dovrebbe consentirgli di giocare per un periodo più o meno lungo, senza dover ripetere una situazione come quella vissuta a Parigi. Da valutare, dunque, la data del suo ritorno in campo, che potrebbe essere programmata anche dopo il termine del grande appuntamento di Wimbledon.