Federer, è ufficiale: le conseguenze saranno del tutto nuove

Sembra essere sempre più lontano il rientro in campo di Roger Federer, ancora fermo ai box per l’infortunio di un anno fa.

Sono ormai lontani i tempi in cui Roger Federer dominava in campo incantando il pubblico di tutto il mondo. L’ultimo match del campione svizzero risale a luglio scorso, quando fu sconfitto ai quarti di finale di Wimbledon da Hubert Hurkacz.

Roger Federer
Roger Federer (Ansa Foto)

Poi, l’intervento e il lungo periodo di stop, con Roger che nel frattempo cercava di dare aggiornamenti sui social circa le sue condizioni. E dopo l’assenza al grande evento del Roland Garros, i suoi tifosi speravano di rivederlo in campo almeno sulla stessa erba di Londra, dove ha scritto pagine indelebili di storia del tennis.

Ma queste possibilità, di fatto, erano state annullate prima dalle parole del suo manager Tony Godsick, mentre, più recentemente, è arrivata un’ulteriore conferma.

Federer salta Wimbledon

Roger Federer
Federer (Ansa Foto)

Lo Slam londinese ha pubblicato la entry list del torneo, dove manca il nome di Federer, che quindi concluderà la stagione a 0 punti. Dunque, con il forfait a Wimbledon, uscirà dal ranking – dove al momento si trova al 50° posto – per la prima volta nella sua carriera da professionista. In questo caso, potrebbe esserci l’ipotesi di fare richiesta per il ranking protetto, che lo manterrebbe in classifica, anche se prima lui e il suo team dovranno fare alcune valutazioni.

Ad ogni modo, è probabile che, a questo punto, le previsioni di Godsick, il quale sosteneva che il tennista elvetico sarebbe rientrato in autunno, si rivelino esatte.

Se così fosse, Roger sarà atteso in campo per la Laver Cup, torneo esibizione in cui saranno contrapposte le selezioni dei migliori giocatori europei e del resto del mondo, in programma a Londra nel mese di settembre.

Dopodiché, dovrebbe ripresentarsi in campo per l’ATP 250 della sua città natale, Basilea, al rientro in calendario dopo i due anni di assenza causa pandemia. La speranza è quindi quella di rivederlo protagonista il prima possibile per un “ultimo ballo” prima del ritiro definitivo, che ormai sembra più che imminente.

I numeri di Re Roger

Per celebrare uno dei campioni più grandi di sempre giunto nelle fasi conclusive della sua carriera, ricordiamo alcuni dei suoi numeri più significativi. In particolare, Federer vanta il maggior numero di Wimbledon vinti con 8 titoli collezionati tra il 2003 e il 2017. Inoltre, detiene il primato di successi in tornei ATP 500 (24), mentre è terzo per numero di Masters 1000 (28) e secondo per quanto riguarda gli Slam (20).