Salta il rinnovo, tutta colpa di Marotta

L’Inter e Beppe Marotta si sono messi in mezzo in questa trattative. Ora il banco rischia di saltare e si annuncia un duello di calciomercato

Vista la situazione societaria e finanziaria ancora tutta da chiarire, negli ultimi anni l’Inter ha dovuto spesso fare di necessità virtù sul mercato. Ovvero cedere alcuni pezzi pregiati per fare plusvalenza e cogliere le migliori occasioni, spesso a basso costo, per rinforzare la rosa.

Marotta, scippo di mercato
La mossa di Marotta interrompe le trattative per il rinnovo (ansa foto) – Tennispress.it

La bravura di Beppe Marotta e Piero Ausilio è stata quella di riuscire a trovare l’accordo con numerosi calciatori di qualità ed esperienza, senza spendere quasi un euro per il cartellino. Basti ricordare gli ingaggi dei vari Dzeko, Onana, Mkhitaryan e Thuram, giocatori arrivati a parametro zero e rivelatisi poi determinanti.

La stessa cosa Marotta vuole farla, in vista del prossimo anno, con un altro calciatore di assoluta qualità e talento, non proprio giovanissimo ma che di recente ha dimostrato di essere ancora pronto per certi palcoscenici.

Isco, stop alle tratttive con il Betis: c’è di mezzo l’Inter

Il calciatore di cui si parla è Isco, ovvero il fantasista classe ’92 di nazionalità spagnola. Una bandiera del Real Madrid, che si sta rilanciando nella sua attuale esperienza al Betis Siviglia. Isco ha firmato un contratto annuale con i bianco-verdi andalusi, i quali vorrebbero tenerlo ancora a lungo.

Isco all'Inter
Isco tentato dalla soluzione Inter (ansa foto) – Tennispress.it

Secondo la stampa iberica però le trattative per il prolungamento di Isco non sarebbero ben chiare e neanche così sicure di riuscire. Infatti l’ex 22 dei Blancos non è ancora convinto di restare a Siviglia nella prossima stagione. Da una parte c’è la volontà di fare bene e proseguire sotto l’egida di mister Pellegrini, dall’altra la tentazione di provare una nuova esperienza fuori dalla Liga spagnola.

L’Inter potrebbe essere il motivo principale per cui Isco è in forte dubbio, tra rinnovo e addio nel 2024. I nerazzurri, che già lo avevano sondato lo scorso anno, potrebbero convincere nei prossimi mesi il trequartista a trasferirsi a parametro zero in Serie A, alla corte di Simone Inzaghi.

Nell’Inter del futuro Isco potrebbe essere utile come mezzala offensiva, soprattutto se nel 2024 dovesse partire l’armeno Mkhitaryan in scadenza. L’idea è quella di schierare l’ex Madrid come intermedio di centrocampo, per dare ulteriore dinamismo al reparto mediano e anche più qualità di manovra. Isco effettivamente è uno dei calciatori più tecnici del campionato iberico da anni a questa parte.