Valentino Rossi, spunta un segreto che quasi nessuno conosceva: la verità

Spunta un altro retroscena su Valentino Rossi. A rivelarlo sono due persone che lo conoscono molto bene 

Impossibile non considerare ancora oggi Valentino Rossi la vera leggenda del motociclismo italiano e internazionale. Il campione di Tavullia è stato per nove volte campione del mondo e ha ottenuto successi in tutte le classi motoristiche, facendo spesso il vuoto dietro di sé.

Valentino Rossi retroscena Bezzecchi
Valentino Rossi sempre protagonista in MotoGP (Ansa) – Tennispress.it

Lasciato il mondo della MotoGP, nel 2021, Vale si è lanciato in altre attività parallele. Ora si sta comportando in maniera egregia anche con le quattro ruote, come dimostrato nei suoi primi successi nel GT World Challenge e nella Road to Le Mans.

Altra grande impresa di Valentino Rossi è quella legata sempre alle due ruote. L’ex pilota ha infatti da tempo fondato una Academy per giovani motociclisti e gestisce il team Mooney VR46, che gareggia nel motomondiale sulle Ducati Desmosedici.

Su Valentino e sulla sua capacità anche da manager e gestore, è intervenuto uno dei centauri più in forma del Mondiale. Ovvero Marco Bezzecchi, che corre proprio con la VR46 e che ha svelato un retroscena molto interessante.

Bezzecchi svela una retroscena su Valentino Rossi

Bezzecchi si sta giocando il titolo mondiale 2023 in MotoGP, gareggiando contro l’amico Pecco Bagnaia e lo spagnolo Jorge Martin. L’attuale terzo in classifica ha però voluto lanciare un messaggio a Valentino Rossi, dopo il trionfo nel GP d’India.

Dobbiamo ringraziare Rossi: il 99,9% di tutto questo è merito suo. Valentino ci dà la possibilità di praticare un tipo di allenamento che in pochi hanno modo di permettersi”. In pratica Bezzecchi esalta il ruolo di manager di Valentino, che dà grosse possibilità ai suoi allievi ed eredi su pista.

Valentino Rossi retroscena Bezzecchi
Marco Bezzecchi esalta gli insegnamenti di Valentino Rossi (Ansa) – Tennispress.it

Parole simili a quelle pronunciate da Pecco Bagnaia un anno fa, in un’intervista a GP Racing: “L’Academy mi ha trasformato a 16 anni. Ero solo un bambino, ma grazie a Valentino sono cresciuto, diventando più maturo su tutti i livelli”.

Dopo i trionfi nei vari gran premi, Valentino Rossi si gode dunque il frutto dei propri insegnamenti e dell’apertura della VR46 Academy a Tavullia, ideale per ospitare talenti del futuro e insegnargli come diventare piloti di alto livello. Un progetto nato nel 2013, ancora nella piena attività agonistica di Rossi, che però volle lanciarsi in questa impresa con uno sguardo la futuro.

E ora la lotta per il titolo sembra quasi un affare esclusivo tra Bagnaia e Bezzecchi, due dei suoi allievi. Senza dimenticare, negli ultimi anni, la crescita di Luca Marini e i lampi di Franco Morbidelli, a dimostrazione di quanto il “metodo Rossi” funzioni nella preparazione delle gare.

Impostazioni privacy