Michael Schumacher, clamorosa rivelazione del fratello Ralf: nessuno se lo aspettava

A distanza di tempo arriva una nuova clamorosa rivelazione su Michael Schumacher: lo confessa suo fratello, il passato ritorna

La storia dello sport è fatta di paragoni continui ed è anche difficile mettere d’accordo i tifosi. Molti rimangono ancorati al passato, soprattutto se l’hanno vissuto direttamente. Altri però vedono solo il presente perché il nuovo che arriva entusiasma sempre di più. Ma il nome di Michael Schumacher mette d’accordo tutti, anche quelli che non hanno tifato per lui.

Michael Schumacher, arriva la clamorosa confessione: l'ha detto davvero
Michael Schumacher, arriva la clamorosa confessione (Ansa Foto) – Tennispress.it

Per i ferraristi l’epoca d’oro è finita con lui, anche se poi è arrivato un altro mondiale con Kimi Raikkonen nel 2007. Poi però Lewis Hamilton nell’ultima decade ha riscritto il libro dei record uguagliando i suoi sette titoli e così la discussione è aperta.

Ancora di più adesso che è cominciata l’era di Max Verstappen, destinato pure lui a vincere in serie. Diventerà il più forte di sempre? Difficile dirlo ma gli indizi ci sono tutti e lo dimostra la fantastica stagione che il campione olandese sta disputando. Lui è ancora relativamente giovane, la Red Bull ha gettato le basi per essere dominante almeno fino al 2026 quando cambieranno i regolamenti, sembra già tutto scritto.

Il terzo titolo di fila è scontato, resta soltanto da capire quando arriverà. Se dovesse continuare a tenere questo ritmo anche per le prossime gare, potrebbe chiudere già i conti alla fine di settembre, in occasione del GP di Giappone a Suzuka. Il margine infatti già oggi è ampio e rassicurante, ma soprattutto non si vede nessuno che possa cambiare il corso delle cose.

Michael Schumacher, clamorosa rivelazione del fratello: ecco perché Verstappen è uguale

Impossibile paragonare le due carriere semplicemente perché sono cambiati i tempi. Oggi ci sono 23 gare a stagione, dal 2024 passeranno a 24, e anche l’assegnazione dei punti è diversa rispetto al passato. Possiamo soltanto dire che entrambi avevano la stessa feroce determinazione, andando forte e mettendo pressione ulteriore sulle spalle degli avversari.

Verstappen come Schumacher, c'è la conferma: è tutto vero
Verstappen come Schumacher, c’è la conferma (Ansa Foto) – Tennispress.it

Ma c’è un altro aspetto che li accomuna e lo ha svelato un insospettabile. Ralf Schumacher, per anni protagonista nel mondo della F1 e oggi opinionista tv per Sky Sport Deutschland, è convinto che suo fratello e Max abbiano diverse similitudini. Presto si vedrà anche nelle scelte della Red Bull, chiamata a prenderne una importante.

Perché se Verstappen è tranquillo fino al 2028, data di scadenza del suo contratto attuale, non è così per Sergio Perez. Il messicano a fine 2023 potrebbe essere scaricato dal suo team attuale nonostante di recente Helmut Marko abbia spiegato che sono contenti di lui e andranno avanti insieme.

Ralf Schumacher invece è convinto che andrà a finire molto diversamente. Nel weekend di Zandvoort, quello dell’ennesimo trionfo per Max, Perez ha commesso un altro errore che gli è costato il secondo posto e non è la prima volta quest’anno. Dimostra sempre un certo nervosismo legato al suo futuro e quindi lui è convinto che a fine stagione sarà addio.

Ma qui entra in gioco il più famoso fratello: “Credo che alla fine sarà Verstappen a decidere il suo compagno di squadra, non è una cosa insolita. È già successo con Senna e anche mio fratello ha avuto questo diritto. Quando un pilota contribuisce in maniera così netta ai successi di una scuderia è normale che quest’ultima decida di assecondarlo”. Il nome caldo? Quello di Lando Norris, che è anche molto amico dell’olandese.

Impostazioni privacy