“C’è anche Sinner”, i tifosi già sognano: si può fare

Dopo la vittoria a Toronto, Jannik Sinner è pronto per lo Us Open. L’annuncio arrivato poco fa esalta i tifosi

Non si è ancora spenta la eco della prima vittoria di Jannik Sinner in un Masters 1000. Il ventiduenne talento di San Candido si è aggiudicato il torneo di Toronto battendo in finale con un perentorio due set a zero l’australiano Alex De Minaur, un avversario non di primissima fascia ma da non sottovalutare.

Jannik Sinner favorito Us Open
Jannik Sinner tra i favoriti allo Us Open (Ansa) – Tennispress.it

Ma se è vero che l’appetito vien mangiando, il giovane tennista altoatesino non può porre un freno alle sua ambizioni. Archiviata la precoce eliminazione al Masters di Cincinnati contro Lajovic, torneo al quale è arrivato in evidente affanno dopo le fatiche canadese, Sinner ora guarda con grande entusiasmo allo Us Open.

Al cemento di Flushing Meadows è legata forse la sconfitta più dolorosa incassata da Sinner nel corso della sua ancora giovane carriera. Parliamo dei quarti di finale giocati contro Carlos Alcaraz, in cui Jannik fu a un passo da una vittoria che gli avrebbe schiuso la concreta possibilità di aggiudicarsi il torneo.

Jannik Sinner, la previsione fa impazzire i tifosi

Per settimane il rimpianto e la delusione albergarono nella testa del giovane talento altoatesino ma, a distanza di un anno, a poche settimane dall’evento tennistico di maggior prestigio di questa seconda parte di 2023 Sinner dà la netta sensazione di aver compiuto un robusto e si spera definitivo salto di qualità.

Sinner favorito Us Open previsione Ljiubicic
Jannik Sinner pronto per lo Us Open (LaPresse) – Tennispress.it

Ed è convinzione diffusa che il tennista italiano sia ormai entrato nel ristretto novero dei giocatori più forti al mondo, quelli che possiedono tutte le carte in regola per imporsi in qualsiasi torneo. Tra l’altro proprio grazie al successo di Toronto, Sinner è salito al sesto posto nel Ranking Atp, quindi a un passo dall’agognata top five.

Un obiettivo che secondo l’ex coach di Roger Federer, Ivan Ljubicic, il giovane talento italiano raggiungerà presto: “Sinner ha la mentalità del campione – ha dichiarato ai microfoni di Oasport -, la vittoria di Toronto è una specie di liberazione e gli darà una spinta pazzesca per i prossimi impegni“.

Secondo il celebre allenatore Jannik è uno dei favoriti per aggiudicarsi gli Open degli Stati Uniti: “Si giocherà il successo finale contro Alcaraz, Djokovic e Medvedev. Ormai Sinner è salito allo stesso livello di questi tre fuoriclasse“. I tifosi italiani ascoltano e sperano nel lieto fine.

Impostazioni privacy