Choc in casa Red Bull, è stato tagliato: stentano tutti a crederci

Una notizia inaspettata per la Red Bull. La scuderia leader del mondiale di Formula 1 è vicina a una decisione quasi inevitabile.

Senza alcun dubbio, la Red Bull è la scuderia da battere della Formula 1 attuale. Il team anglo-austriaco non sembra perdere un colpo, visto che ha trionfato per 12 gran premi consecutivi nel Mondiale 2023.

Sergio Perez taglio Red Bull
Red Bull, incredibile indiscrezione quella emersa poco fa (Ansa) – Tennispress.it

Nonostante lo strapotere tecnico e meccanico, in casa Red Bull c’è qualcosa che non va. Se Max Verstappen è leader assoluto del Circus e si sta confermando come il pilota migliore in circolazione, il suo compagno di scuderia non gode dello stesso favore.

Sergio Perez, infatti, non sembra essere più troppo stimato dal team gestito da Christian Horner e Helmut Marko. I risultati altalenanti del messicano rischiano di essere un problema per la Red Bull, tanto che sarebbe spuntata una clausola all’interno del suo contratto molto particolare, la quale potrebbe influire, e non poco, sul suo futuro.

Perez, spunta la clausola contrattuale. Red Bull pronta a esercitarla

Come riferito da De Telegraaf nel contratto di Sergio Perez vi sarebbe una clausola non così favorevole al pilota messicano. Stando alle indiscrezioni, la Red Bull, proprio in base a questa clausola, avrebbe la possibilità di abbassare lo stipendio annuale del suo pilota in caso di scarsi risultati in gara.

Tale clausola parlerebbe di decurtamento (a discrezione del suo team) nel caso in cui tra Perez ed il compagno di scuderia Verstappen ci siano minimo 125 punti di distacco nella classifica piloti. Guarda caso in questo momento la distanza è proprio di 125. Dunque Horner e i suoi potrebbero decidere, da un momento all’altro, di esercitare questa postilla.

Perez clausola contratto Red Bull
Sergio Perez e la strana clausola nel suo contratto (Ansa) – Tennispress.it

Non proprio un bel viatico per la permanenza di Perez in Red Bull, visto che, di recente, anche il rapporto con Versteppen appare piuttosto controverso e non idilliaco. Attenzione però a una questione di immagine. Perez è infatti un ottimo testimonial Red Bull nel mercato latino-americano, dove la bevanda energetica ha grande mercato.

Oltre a quella sulla possibile decurtazione c’è un’altra clausola presente nel contratto diPerez che, invece, è a suo favore. Il pilota ha fatto inserire, infatti,  nell’accordo con la Red Bull l’impossibilità di retrocederlo, per qualsiasi motivo specifico, all’Alpha Tauri, ovvero la scuderia satellite del team anglo-austriaco dove attualmente corrono il giovane giapponese Yuki Tsunoda ed il veterano Daniel Ricciardo, chiamato a sostituire il deludente De Vries.

Impostazioni privacy