DAZN, altra batosta per gli abbonati: stanno arrivando le e-mail

Manca meno di un messe al via della Serie A e per gli abbonati DAZN è in arrivo un’altra novità poco gradita

Nulla di nuovo sotto il sole del calcio italiano. Almeno per la prossima stagione la Serie A sarà esclusiva di DAZN, con tre partite in co-esclusiva con Sky Sport e la possibilità di vederle anche su Zona DAZN sul canale 214 del decoder Sky.

DAZN aumento prezzi vecchi abbonati
DAZN, la novità non piacerà agli abbonati (LaPresse) – Tennispress.it

Non cambia nulla, in attesa di capire cosa succederà con i diritti tv messi a bando dalla Lega per le stagioni a partire dal 2024. Dalle indiscrezioni che filtrano Dazn dovrebbe spuntarla nuovamente con Sky che, stando alle parole di Di Siervo, rischia di rimanere fuori. Probabile la trasmissione di una partita in chiaro il sabato sera su Mediaset.

A un mese dall’inizio del campionato del via è arrivata una stangata per gli abbonati Dazn. L’emittente streaming infatti ha aggiornato i suoi listini introducendo anche i Pass annuali per i tre pacchetti, Start, Standard e Plus.

Dazn, i costi di Start, Standard e Plus

In realtà il piano Start è l’unico che con il calcio c’entra nulla. Si possono registrare fino a 4 dispositivi all’app DAZN e guardare in contemporanea su due dispositivi, sulla stessa rete internet. Troviamo il basket con la Serie A UnipolSai, Eurolega ed Eurocup e il football NFL, la grande boxe e l’UFC, oltre al calcio femminile con la UEFA Women’s Champions League.

Il Pass Annuale Start costa 89,99 euro per 12 mesi in un’unica soluzione. Il Piano Annuale con pagamento in 12 rate mensili costerà 9,99 euro al mese per 12 mesi e il Piano mensile 13,99 euro al mese, senza vincolo di permanenza.

Abbonamenti DAZN aumento vecchi clienti
Abbonamenti DAZN, i nuovi prezzi (LaPresse) – Tennispress.it

Il piano Standard invece prevede la visione della Serie A, della Serie BKT, LaLiga, la UEFA Europa League e le coppe d’Inghilterra, FA Cup e Carabao Cup. In più, Eurosport HD1 e HD2. Si possono registrare fino a 6 dispositivi sulla stessa rete, con il Pass Annuale che costa 299 euro per 12 mesi in un’unica soluzione. Invece il Piano mensile costa 40,99 euro al mese.

Il piano Plus consente di registrare fino a 7 dispositivi all’app DAZN e di guardare in contemporanea i contenuti su due dispositivi anche non connessi alla stessa rete internet. Il Pass Annuale costa 449 euro per 12 mesi in un’unica soluzione. Il Piano Annuale Plus con pagamento in 12 rate mensili si paga 45,99 euro al mese per 12 mesi. Infine il Piano mensile Plus è da 55,99 euro al mese.

DAZN, altra batosta per gli abbonati: notizia imprevista

La vera novità però sta arrivando in queste ore e non è certo piacevole. Dopo aver aggiornato i propri listini, DAZN sta passando alla fase-2. Quindi sta adeguando unilateralmente i piani dei vecchi clienti, quelli che avevano sottoscritto abbonamenti Standard e Plus, per equipararli a quelli nuovi.

Così agli abbonati già in questi giorni sta arrivando un’email che li avvisa del cambio in corsa. Dai primi di settembre 2023, DAZN adeguerà i rispettivi piani ai nuovi prezzi di listino comunicati il 18 luglio scorso, con aumenti mensili pari a 11 euro per il piano Standard e di 16 euro sempre al mese per il piano Plus.

L’operatore propone comunque due alternative. Il cliente potrà passare al piano annuale a rate, con un aumento pari ad 1 solo euro al mese rispetto al piano attuale. Oppure passare al piano annuale con pagamento anticipato, con un risparmio di 5 euro o 2,50 euro al mese, rispettivamente per i piani Standard e Plus.

Impostazioni privacy