Ferrari, addio già scritto: sono incompatibili

La Ferrari si prepara per il ritorno in pista nel GP di Ungheria. Intanto, c’è un’altra indiscrezione importante sul futuro del Team

Un brusco passo indietro per la Ferrari al GP di Gran Bretagna. Il precedente risultato del GP di Austria, anch’esso dominato dal duo tiranneggiante formato da Max Verstappen e dalla sua Red Bull, aveva evidenziato gli straordinari progressi del Cavallino Rampante grazie al secondo posto di Charles Leclerc e al quarto, poi diventato sesto causa penalità, di Carlos Sainz.

Leclerc e Sainz futuro Ferrari
Ferrari, la decisione sui piloti (LaPresse) – Tennispress.it

Un doppio piazzamento che lasciava ben sperare e aveva ridato un rinnovato ottimismo per la seconda parte della stagione, prospettiva rientrata però dopo il weekend di Silverstone tutt’altro che esaltante.

Soliti canovaccio sul mitico tracciato britannico. Ormai il Mondiale 2023 non può dire più molto nella corsa al titolo iridato, saldamente in mano a Verstappen, ma può ancora riservare sorprese nella lotta per la piazza d’onore, nella quale può inserirsi anche la Ferrari.

L’Aston Martin di Fernando Alonso e la Mercedes di Hamilton e Russell, restano alla portata di una Ferrari che si avvia alla pausa stagione con numerosi interrogativi anche sul futuro dei due piloti.  Se da un lato, almeno ufficialmente, non c’è alcun ordine di scuderia che favorisca uno dei due piloti, dall’altro appare evidente come il Cavallino Rampante sia sempre più incentrato sulla figura e il talento di Leclerc.

Ferrari, destino segnato per uno dei due piloti

Secondo quanto riportato in un recente editoriale del Corriere dello Sport, il nuovo team principal Frederic Vasseur sembra avere le idee molto chiare: per vincere il titolo mondiale di Formula 1 servono una prima e una seconda guida come accade in genere nei top team che ambiscono al successo. E da qualche anno a questa parte nella Ferrari questa netta distinzione non c’è.

Carlos Sainz a rischio
Futuro in bilico per Carlos Sainz (Ansa) – Tennispress.it

Per questa ragione con ogni probabilità sarà rinnovato il contratto a Leclerc mentre Sainz sarà lasciato libero di scegliersi un nuovo team che, secondo indiscrezioni e rumors sempre più frequenti, dovrebbe essere nel 2025 la Sauber che poi nel 2026 diventerà Audi.

C’è una sorta di incompatibilità di fondo tra Carlos e Charles, fattore che potrebbe portare all’arrivo di una nuova seconda guida che, almeno sulla carta, non dia troppo fastidio al talento monegasco. La Ferrari ha dunque scelto di puntare tutte le sue carte su Charles Leclerc, i tifosi sperano sia la decisione giusta.

Impostazioni privacy