Tennis, il campione non vede l’ora: “Sarà incredibile”

Tutto pronto per il Masters 1000 di Miami ed intanto il campionato del tennis non ha alcun tipo di dubbio: “Sarà incredibile”

E’ il tempo degli Stati Uniti per il mondo del tennis. I riflettori sono puntati sul secondo dei Masters 1000 che si disputerà sul cemento americano. Dopo Indian Wells, tornato vinto da Alcaraz battendo in finale Medvedev e in semifinale Sinner, ora è la volta di Miami.

Pallina da tennis
Pallina da tennis – Tennispress.it

Anche in questo caso lo spagnolo, e nuovo numero 1 al mondo, parte da favorito, non fosse altro perché qui ha trionfato anche lo scorso anno e in questa stagione ha perso soltanto una partita, tra l’altro in finale, a Rio De Janeiro, vincendo poi i due tornei a cui ha preso parte: Buenos Aires e Indian Wells appunto. Una marcia che gli ha consentito di scavalcare nuovamente Djokovic al primo posto del ranking ATP dopo che il serbo si era ripreso lo scettro vincendo gli Australian Open. Proprio l’attuale numero 2 al mondo sarà costretto a guardare a casa l’ATP di Miami: il problema, neanche a dirlo, è sempre il solito, la mancata vaccinazione Covid che gli impedisce di poter entrare negli Stati Uniti.

Sono loro due, ad ogni modo, i protagonisti più attesi di questa stagione e non per niente si sono presi già la scena nei due tornei più importanti finora disputati del 2023. Tornei dove il confronto diretto, per ragioni diverse, non c’è mai potuto essere. Non accadrà neanche a Miami ma c’è un campione che freme al solo pensiero: “Sarà incredibile”.

Alcaraz aspetta Djokovic: vuole sfidarlo

Alcaraz e Djokovic
Djokovic e Alcaraz – Tennispress.it

E’ proprio Carlos Alcaraz a invocare la sfida diretta con Novak Djokovic. Il nuovo numero 1 al mondo lo ha detto dopo la vittoria su Medvedev, arrivata in maniera più facile del previsto. “Credevo che fosse una partita più dura. Si può dire che ho giocato in modo perfetto. Avevo già detto che contro Medvedev devi giocare al meglio e gestire l’aspetto tattico: oggi sono stato perfetto“.

Dovrà esserlo anche con Djokovic quando arriverà il momento di sfidarsi sul campo. Alcaraz spera che possa succedere presto: “E’ tra i migliori al mondo e se vuoi essere il migliore devi battere i migliori – le sue parole sul serbo –. Voglio giocare nuovamente contro Nole. Nel tour si sente la sua mancanza e speriamo possa tornare presto. Giocare contro di lui sarà incredibile“.

Tennis, Alcaraz di nuovo numero 1: a Miami per vincere

Djokovic e Alcaraz
Djokovic e Alcaraz – Tennispress.it

Carlos Alcaraz quindi spera nella sfida ravvicinata con Djokovic. I due si sono sfidati sul campo soltanto sulla terra rossa di Madrid lo scorso anno con la vittoria dello spagnolo in tre set combattutissimi: 6-7, 7-5, 7-6 il punteggio finale di una sfida che spalancò le porte dei vertici del tennis al 19enne.

Vertice che ora Alcaraz si è ripreso: dopo Indian Wells, è tornato ad essere il numero 1 al mondo anche se per restare in cima non ha altre strade che vincere anche a Miami. Considerato il successo dello scorso anno, infatti, lo spagnolo solo con un altro trionfo confermerebbe anche al termine del secondo Masters 1000 la leadership del ranking ATP. Un ranking che vede Nadal in tredicesima posizione, con il nostro Sinner primo degli italiani al numero 11.

Impostazioni privacy