Berrettini, il rientro si avvicina: spunta la data ufficiale

Berrettini è oramai prossimo al rientro sul circuito dopo l’Australian Open: l’annuncio del coach non lascia dubbi.

Per la prima volta dal 2019, Matteo Berrettini è stato estromesso al primo turno di un Grand Slam. L’italiano, infatti, ha subito una dolorosa sconfitta in cinque set per mano di Andy Murray, sciupando anche un match point prima del super tie-break nel parziale decisivo.

Matteo Berrettini
Matteo Berrettini – Tennispress.it

Un risultato, peraltro, che ha purtroppo per lui significato l’uscita, per la prima volta dopo quasi quattro anni, anche dalla Top-20 della classifica mondiale, non avendo difeso a dovere la semifinale raggiunta lo scorso anno a Melbourne contro il futuro vincitore Rafael Nadal.

L’obiettivo è chiaramente quello di tornare il più presto possibile in una posizione più agevole di classifica, così da avere anche dei tabelloni meno complicati nei tornei più prestigiosi. Per questo motivo, il romano ha già deciso la data del suo rientro sul campo, che avverrà in una settimana ben precisa.

Berrettini e la programmazione dopo l’Australian Open: l’annuncio di Santopadre

Berrettini
Berrettini – Tennispress.it

Il finalista di Wimbledon 2021 avrà ora tante occasioni per raccogliere punti importanti, dato che lo scorso, dopo l’Australian Open, totalizzò appena un quarto di finale nell’ATP 500 di Rio de Janeiro ed un terzo turno nel Masters 1000 di Indian Wells, fermandosi poi per l’intervento alla mano che lo aveva costretto a saltare tutta la stagione sulla terra battuta europea.

Per il 2023, però la programmazione del numero 22 del mondo – ancora in divenire – sarà un po’ diversa. Berrettini salterà infatti di sicuro la tappa nella città brasiliana, e si è preso tempo insieme al suo staff per decidere cosa fare, come ha confermato anche il suo stesso allenatore, Vincenzo Santopadre, alla Gazzetta dello Sport.

“Ci prendiamo questo periodo per lavorare con un po’ di continuità – ha esordito -. A Melbourne avevamo i 720 punti da difendere, ci siamo tolti il dente e adesso, che di punti ce ne sono pochissimi, possiamo programmare la risalita. L’idea è di ripartire a fine febbraio, da Acapulco o Dubai. Per fortuna adesso Matteo fisicamente sta bene quindi potremo allenarci bene. Non vediamo l’ora di tornare in campo”.

Ebbene, dopo aver valutato bene le opzioni a loro disposizione, è arrivato l’annuncio ufficiale da parte di Berrettini, che sui social ha svelato a quale torneo parteciperà.

Tra il ritorno e una prima volta

Matteo Berrettini flirt
Il tennista Matteo Berrettini – Tennispress.it

La scelta è ricaduta sull’Atp di Acapulco, a cui Berrettini partecipò anche 12 mesi fa, ritirandosi nel corso del secondo set – nel match di primo turno – contro l’americano Tommy Paul, recente semifinalista all’Australian Open. Nessuna prima volta, quindi, a Dubai, dove il romano non ha ancora mai giocato.

Con lui sui campi della città messicana si presenteranno anche Carlos Alcaraz, Stefanos Tsitsipas, Casper Ruud, Taylor Fritz e Holger Rune. Tutti campionissimi che per Matteo non sarà affatto facile battere. Peraltro, per l’azzurro c’è anche una piccola brutta notizia: dopo esser scivolato fuori dalla top 20 del ranking, Berretto non sarà testa di serie del torneo, scalzato, oltre che dai sopracitati, anche da Norrie, Tiafoe e Paul, con quest’ultimo reduce dalla semifinale dell’Australian Open.

Impostazioni privacy