Sport in Tv: ad Eurosport i diritti di un grande evento fino al 2032

Sport in tv, alla piattaforma di Eurosport sono stati assegnati i diritti di un grande evento fino al prossimo 2032: il comunicato

Gli Australian Open hanno preso il via con il primo turno e non mancano le sorprese. Tra gli azzurri, ottimi gli esordi di Camilla Giorgi e Jannik Sinner, non quelli di Martina Trevisan e Matteo Berrettini, eliminati al primo turno, quest’ultimo contro Andy Murray in una sfida davvero entusiasmante.

Tennis
(Foto di Marisa Sias da Pixabay)

Il torneo di Australia è il primo Grande Slam dell’anno e, di fatto, apre la stagione tennistica che si concluderà solo nel prossimo autunno. Ma non si pensa solo al campo, ma anche a pianificare il futuro. Ed in questo senso va letto l’annuncio del CIO, il Comitato Olimpico Internazionale per quanto riguarda le prossime edizioni dei Giochi Olimpici.

Un evento planetario che attira su di sé il massimo della copertura. E per questo scoprire a chi sono stati assegnati i diritti tv è semplicemente fondamentale. Ed il CIO ha svelato come European Broadcasting Union (EBU) e a Warner Bros-Discovery (di cui fa parte anche Eurosport) si siano aggiudicate le quattro edizioni del periodo 2026/2032, le due estive e le due invernali.

Olimpiadi, Warner Bros ed EBU si aggiudicano i diritti

Giochi Olimpici
I cerchi delle Olimpiadi – Tennispress.it

Warner Bros ed EBU, come si può leggere sul sito di Eurosport, hanno presentato un’offerta congiunta per la trasmissione in esclusiva dei Giochi in ben 49 paesi europei, tra cui proprio l’Italia.

I Giochi in questione sono le Olimpiadi estive di Los Angeles 2028 e Brisbane 2032 e quelle invernali di Milano-Cortina del 2026 e quelle del 2030, oltre ai Giochi Olimpici Giovanili che saranno disputati in quel periodo.

E grande soddisfazione, per l’accordo raggiunto, da parte del Presidente Bach. “Siamo felici dell’accordo raggiunto; una grande esperienza in tema di broadcaster in Europa sarà garantita da EBU, mentre tra la fusione tra Discovery e Warner Media ha dato vita ad una società di media ed intrattenimento tra le più grandi al mondo per quanto riguarda il tema dell’intrattenimento”.

Questo evidenzia come sia immutato il fascino dei Giochi Olimpici” ha spiegato Bach, per poi ricordare come “il CIO sui ricavi generati ridistribuisce il 90%. L’accordo garantirà agli atleti ed a tutto il movimento sportivo una grande stabilità finanziaria“.

Olimpiadi, il “grande evento” per il Tennis

Attraverso la rete di emittenti di EBU, i Giochi Olimpici saranno trasmessi in chiaro e dal 2026 i diritti delle piattaforme digitali e tv saranno detenute da EBU, l’European Broadcasting Union. La copertura sarà ampia, sia su app, web e social media, in live streaming e radiofonica con ogni membro dell’EBU che trasmetterà più di 200 ore di copertura delle Olimpiadi estive e 100 di quelle invernali.

Secondo l’accordo siglato, Discovery+ trasmetterà in diretta integrale i Giochi Olimpici sulle piattaforme digitali, mentre su Eurosport andranno in diretta pay-tv.

Siamo felici di allungare con il CIO il nostro rapporto fino al 2032 – ha spiegato Andrew Georgiou, amministratore delegato di Warner Bros/Discovery Sports Europe – e siamo lieti che la Warner Bros resti l’unica soluzione per permettere a tutti di vedere le quattro edizioni seguenti a quella di Parigi. Gli spettatori europei potranno avere la grande possibilità di accedere alle Olimpiadi attraverso più piattaforme“.

E’ bene ricordare come il Tennis sia uno sport olimpico e nella prossima edizione a Parigi il torneo si giocherà sulla Terra Rossa del Roland Garros. Un vero e proprio unicum, dopo Londra 2012, quando il torneo si disputò a Wimbledon.