Berrettini non vede l’ora: il messaggio ai tifosi è una “promessa”

Non la migliore esperienza all’Australian Open per Matteo Berrettini, eliminato al primo turno del torneo. Il messaggio dell’azzurro.

Questa edizione dell’Australian Open sarà probabilmente ricordata a lungo per l’ecatombe di teste di serie eliminate ai primi tre turni. Infatti, in questa fase sono già usciti Medvedev, Nadal, Norrie, Tiafoe, Fritz, Ruud, Zverev, Carreno Busta e anche Musetti e Berrettini.

Matteo Berrettini
Matteo Berrettini – Tennispress.it

Proprio le sconfitte dei due azzurri sono state forse i più grossi colpi di scena della prima giornata di torneo, dal momento che Lorenzo arrivava da un momento di grande fiducia e contro il sudafricano Lloyd Harris non è riuscito nell’impresa di vincere il match dopo che era andato sotto due set a zero in avvio.

Lo stesso si può dire del romano, anche lui partito male contro il redivivo Andy Murray. Dopo aver rimesso la situazione in equilibrio sul 2 a 2, è arrivato anche un match point fallito al decimo game del quinto parziale, con il super tie break che alla fine ha consegnato la vittoria allo scozzese.

È stato un brutto colpo per Matteo che senz’altro sperava di poter arrivare più avanti nel torneo, anche perché, alla luce di come sono andati i turni successivi, avrebbe avuto strada facile almeno fino agli ottavi. Peraltro, ad aumentare il rammarico anche il fatto che soltanto l’anno prima si era spinto fino alle semifinali, dove era stato battuto soltanto da Rafa Nadal, che di lì a poco avrebbe vinto il suo secondo titolo dello Slam australiano.

Matteo Berrettini, il messaggio ai tifosi

Matteo Berrettini
Matteo Berrettini – Tennispress.it

Un peccato, quindi, per l’attuale numero uno d’Italia, che comunque adesso dovrà ritrovare fiducia e ritmo per proseguire nel miglior modo possibile la sua stagione, anche perché restano da giocare ancora tanti tornei che gli possono dare modo di risalire la china e centrare i principali obiettivi prefissati.

E questo lo sa bene anche lo stesso Berrettini che, dopo aver metabolizzato la sconfitta all’esordio dell’Australian Open, ha pubblicato un messaggio sui social che lascia ben sperare per il suo prossimo futuro.

Melbourne, il viaggio è stato breve e non così dolce – si legge –. Ma come sempre mi prendo la lezione e tornerò un giocatore migliore. Grazie per tutto il supporto e i gentili messaggi. Non vedo l’ora di tornare in campo e competere di nuovo presto“.

Per il momento, non si hanno notizie certe circa il prossimo torneo che disputerà il romano. Da qui ai primi Masters 1000 del 2023 ci sono tanti appuntamenti ed è probabile quindi che Matteo si prenda ancora un po’ di tempo per pianificare al meglio il suo calendario. L’unica certezza è che sarà sicuramente in campo a Indian Wells e Miami, per poi cominciare la stagione sulla terra rossa con Montecarlo e soprattutto Roma, la sua città. Dopodiché, metterà nel mirino gli impegni sull’erba dove si presenterà da campione in carica di Stoccarda e Queen’s. L’obiettivo sarà arrivare a Wimbledon al top della forma per cercare di ripetere la finale del 2021.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Matteo Berrettini (@matberrettini)