Carlos Alcaraz, perché è assente all’Australian Open: il motivo

Alcaraz ha dato sorprendentemente forfait dal primo Slam della stagione, l’Australian Open: cosa è successo al numero 1 del mondo.

È da poche ore cominciato l’Australian Open 2023, primo Major dell’anno in cui Rafael Nadal deve difendere l’incredibile successo raggiunto 12 mesi fa, nella rimonta in finale contro Daniil Medvedev. Uno Slam nel quale, tra l’altro, il maiorchino è testa di serie numero 1 per via dell’assenza di Carlos Alcaraz.

Carlos Alcaraz
Carlos Alcaraz – Tennispress.it

Quest’ultimo, stabilmente sul trono dopo aver vinto lo US Open lo scorso settembre, ha dato infatti – proprio pochi giorni fa – l’annuncio del forfait dal torneo di Melbourne Park, in cui l’anno scorso aveva dato spettacolo (pur perdendo in una bellissima maratona di cinque set, in più di quattro ore) nella partita di terzo turno contro Matteo Berrettini.

L’annuncio della sua assenza ha certamente scosso il mondo del tennis, dato che lo spagnolo sembrava poter essere perfettamente in grado di recuperare dallo strappo agli addominali che lo aveva tenuto fermo dal mese di novembre, impedendogli anche di giocare le ATP Finals a Torino e la Coppa Davis con la maglia della Spagna. Durante la preparazione all’Happy Slam, invece, un nuovo problema fisico è comparso per lui, tanto da indurlo a rinunciare alla partecipazione.

Alcaraz ed il forfait agli Australian Open: i dettagli sull’infortunio

Alcaraz
Alcaraz – Tennispress.it

L’iberico si era ritirato durante i quarti di finale del Masters 1000 di Parigi (contro Holger Rune) per evitare di peggiorare il proprio infortunio agli addominali. Problematica dalla quale ha recuperato a dicembre, presentandosi – pur in condizioni non ottimali – al Mubadala World Tennis Championships, torneo d’esibizione ad Abu Dhabi.

Per questo, la notizia della sua rinuncia all’Australian Open è senz’altro arrivata come un fulmine a ciel sereno. “È un momento difficile, ma devo essere ottimista, recuperare e guardare avanti. Ci vediamo nel 2024, Australian Open”, ha scritto il diciannovenne di Murcia sui propri social.”

“Quando ero nel mio momento migliore della preseason, mi sono infortunato in un gesto fortuito e forzato durante l’allenamento, questa volta al muscolo semimembranoso della gamba destra. Avevo lavorato molto per raggiungere il mio miglior livello in Australia…”. Come ha fatto sapere Relevo dalla Spagna, il numero 1 del mondo si sarebbe dunque fatto male in un match di allenamento contro il quindicenne statunitense Darwin Blanch, dovendo così dire addio alla possibilità di presentarsi all’Australian Open.

Tra il numero 1 e la ripartenza: il futuro di Alcaraz

Alcaraz
Alcaraz – Tennispress.it

Proprio per via della sua assenza, il primo Grand Slam della stagione potrebbe addirittura privarlo ora della posizione del numero 1 del mondo. Tutto dipenderà infatti dalle prestazioni Casper Ruud, Stefanos Tsitsipas e soprattutto Novak Djokovic, il chiaro favorito dell’Australian Open (a caccia della decima corona) della vigilia.

Più che alla classifica ATP, tuttavia, Alcaraz dovrà guardare soprattutto alla propria situazione ed al proprio percorso di recupero. L’obiettivo è quello di ripresentarsi, competitivo, all’ATP 250 di Buenos Aires, in programma nella capitale Argentina dal 13 al 18 febbraio. Rassegna nella quale, come vi avevamo anticipato, si vedrà in campo anche Lorenzo Musetti, capace di imporsi sul Alcaraz nella finale dell’ATP 500 di Amburgo.