Tennis, Paolo Bertolucci non ha dubbi: punterebbe sempre su di lui

Paolo Bertolucci ha indicato chi è il favorito tra i due campioni di Tennis. Per l’ex capitano di Coppa Davis, ora commentatore su Sky, non ci sono dubbi.

Rafa Nadal e Novak Djokovic hanno iniziato l’ennesima stagione della loro carriera. Entrambi arrivano da un 2022 in chiaroscuro, il primo autore di una prima parte di stagione strepitosa con i successi di Australian Open e Roland Garros. Percorso inverso, invece, per il serbo che, dopo le difficoltà dei primi mesi dell’anno, si è ripreso alla grande vincendo 5 titoli, tra cui Roma, Wimbledon e Atp Finals.

Djokovic e Nadal
Paolo Bertolucci dice la sua sui top player del tennis mondiale – Tennispress.it

Ora, però, sono ripartiti da zero. Lo spagnolo lo ha fatto dalla United Cup, torneo tra nazionali a squadre miste dove ha giocato per la sua Nazionale. Non è stata la miglior esperienza per il 22 volte campione Slam, uscito di scena con la Spagna alla fase a gironi.

Il serbo, invece, ha deciso di iniziare l’anno nuovo partendo dall’Atp 250 di Adelaide 1, nel quale si è aggiudicato il primo titolo della stagione, battendo in finale Korda. Insomma, si preannuncia un’altra grande stagione da parte dei due fuoriclasse, con il maiorchino sulla carta leggermente sfavorito in virtù dei tanti problemi fisici accusati nel 2022.

Ciò che è certo, però, è che proverà sempre a vincere, così come il suo rivale del resto. E di questo ne è convinto pure Paolo Bertolucci che, in una recente intervista a Tuttosport, ha analizzato le attuali situazioni e prospettive dei due campioni.

Tennis, Paolo Bertolucci dice la sua su Nadal e Djokovic e indica il “favorito”

Djokovic
Djokovic – Tennispress.it

L’ex tennista azzurro è partito da una premessa che mette in luce l’ormai imminente ricambio generazionale. “Sono otto anni ormai che si parla di ricambio generazionale. Certo, questo sta prendendo forma, lentamente ma in termini sempre più consistenti” afferma. D’altronde, il numero uno della classifica mondiale è un 19enne: “Altrimenti non avrebbe alcun senso avere già oggi, e da alcuni mesi, un numero uno neppure ventenne come Alcaraz“.

Ciononostante, però, Bertolucci scommetterebbe ancora sui due Big. E soprattutto sul campione di Belgrado che, nonostante i 35 anni all’anagrafe, è ancora in ottima condizione fisica: “Ad oggi, l’unico tennista sul quale mi sentirei pronto a fare una scommessa, neanche troppo piccola, è sempre lui, Novak Djokovic“.

Bertolucci su Nadal

Nadal
Nadal – Tennispress.it

Situazione un po’ diversa, invece, per il maiorchino. “Nadal gioca per il gusto di giocare, di sentire l’adrenalina che gli scorre dentro, è lui stesso a dirlo – dice –. Ma io penso che un ultimo obiettivo ce l’abbia: il quindicesimo Roland Garros“.

Per il momento, Rafa è a quota quattordici, ma l’anno scorso ha dovuto compiere una vera e propria impresa per arrivare fino in fondo al torneo a causa della patologia al piede. Perciò, se in questa stagione dovesse arrivare all’appuntamento in forma, raggiungere l’obiettivo quindicesimo Open di Francia sarebbe più che mai possibile.

Un record che potrebbe restare solo suo, almeno finché il tennis degli Slam avrà queste regole” ha aggiunto Bertolucci. “Rafa sa per certo una cosa a questo punto della sua carriera: finché gli resterà la voglia di correre e lottare, in ogni torneo lui si presenterà al via nella cerchia dei favoriti“.