Carlos Alcaraz nei ‘guai’, può succedere per la prima volta nella storia

Gli Australian Open possono portare ad una prima volta nella storia del tennis: Alcaraz nei ‘guai’, non è mai accaduto

Il via agli Australian Open è ormai sempre più vicino e il primo Slam dell’anno si preannuncia quanto mai importante. Passaggio delicato per molti con risposte da dare a tanti.

Alcaraz
Alcaraz – Tennispress.it

Intanto le notizie Melbourne le ha date prima ancora dell’inizio delle partite. La più succosa è il forfait del numero 1 al mondo Carlos Alcaraz. Un problema fisico ha costretto lo spagnolo a rinunciare alla partecipazione al Major e questo rappresenta un primo problema per il giovane talento emergente del tennis mondiale. Per il 19enne i ‘guai’ potrebbero non essere finiti e proprio dagli Australian Open potrebbero arrivarne di altri.

Il forfait a Melbourne, infatti, apre altri scenari per lo spagnolo che al termine dello Slam potrebbe ritrovarsi non più al primo posto nel ranking ATP. Questo perché Alcaraz perderà sicuramente i 90 punti conquistati con il terzo turno dello scorso anno. E chi c’è dietro ha la possibilità di recuperare diversi punti. Un argomento che non riguarda Nadal: lo spagnolo, vincitore lo scorso anno, non ha la possibilità di riprendersi già in Australia il numero 1 nel ranking. Sono in tre però ad ambire a questo traguardo.

Alcaraz, niente più numero 1: chi può superarlo

Tsitsipas
Stefanos Tsitsipas – Tennispress.it

Se Nadal non ha possibilità di superare in classifica Alcaraz, nonostante il forfait dello scorso anno, il tennista ad avere maggiori chance di salire al primo posto nel ranking ATP è Casper Ruud, attualmente terzo con 5720 punti. Per riuscirci ‘basterebbe’ arrivare in finale: una sconfitta nell’ultimo atto sarebbe sufficiente, a meno che la vittoria non vada ad uno tra Tsitsipas e Djokovic. Per la Norvegia potrebbe trattarsi di una prima volta assoluta con un tennista numero 1 al mondo, ma lo stesso Ruud potrebbe essere il primo a salire in vetta al ranking senza aver vinto mai uno slam, un ATP 1000 o 500.

Gli altri due tennisti ad avere la possibilità di diventare numero 1 del ranking dopo gli Australian Open sono proprio Tsitsipas e Djokovic. Il greco, attualmente quarto, difende i 720 punti conquistati con la semifinale dello scorso anno. Ecco perché tra i tre pretendenti è l’unico ad avere la vittoria come sola possibilità di prendersi la vetta. Al contrario di Novak Djokovic, assente nel 2022 e quindi senza punti da difendere. Il serbo potrebbe riprendersi il numero 1 arrivando in finale a Melbourne. Dovesse riuscirci, si tratterebbe della decima volta negli ultimi quindici anni.

Per Ruud e Tsitsipas potrebbe essere la prima volta

Casper Ruud decisione
Il tennista norvegese Casper Ruud – Tennispress.it

Alla fine il torneo australiano, quindi, potrebbe dare una novità assoluta al tennis. Sia per Ruud che per Tsitsipas, infatti, la prima volta da numero 1 al mondo corrisponderebbe ad una primizia per i rispettivi Paese. Norvegia e Grecia potrebbero quindi salire, come mai accaduto finora, sul tetto del mondo. Per farlo però bisognerà andare fino in fondo e vedersela con chi in cima al mondo è già stato nella sua lunga e trionfante carriera: Novak Djokovic. In ogni modo Alcaraz è avvisato: tra due settimane potrebbe vedersi scippare la sua leadership senza scendere in campo.