Cristiano Ronaldo va via subito, terremoto in casa Al Nassr | Idillio già finito

Cristiano Ronaldo lascia lo stadio in anticipo, durante la gara: scoppia subito un caso. Cosa sta accadendo all’attaccante

E’ stato il trasferimento dell’anno anzi, del secolo, non certo per l’importanza del club ma per quanto riguarda le cifre che più faraoniche non si può. Ci riferiamo, naturalmente, alla firma di Cristiano Ronaldo con l’Al Nassr, il club saudita della città di Riad – dove si giocherà la prossima edizione della Supercoppa Italiana – primo in classifica nella Saudi Pro League.

Cristiano Ronaldo lascia Al Nassr
Il bomber Cristiano Ronaldo – Tennispress.it

CR7, che poco prima dell’inizio del Mondiale aveva rescisso con il Manchester United, ha infatti firmato per un ingaggio da 200 milioni di euro. Una cifra impressionante che avrebbe convinto tutti, eppure il lusitano nella conferenza stampa di presentazione ha ammesso come non sia stato l’aspetto economico quello determinante a fargli sposare la causa saudita.

Fatto sta che dopo gli ultimi mesi turbolenti allo United, tra “mal di pancia” per la volontà di giocare la Champions (i Red Devils sono “solo” in Europa League) e le continue panchine dopo i litigi con Ten Hag, Ronaldo ha dato vita ad una nuova fase della carriera, lasciando per la prima volta in carriera i palcoscenici europei che lo hanno ammirato negli ultimi 20 anni.

Cristiano Ronaldo all’Al Nassr: perché non gioca

Cristiano Ronaldo lascia Al Nassr
Il bomber Cristiano Ronaldo – Tennispress.it

Ronaldo, già da qualche settimana, si è trasferito insieme alla famiglia nella città dell’Arabia Saudita; il trasloco organizzato dopo l’eliminazione del Portogallo dal Mondiale con tanto di immagini e video pubblicati sui social ma sebbene la firma con il club saudita sià arrivata già da un po’, Cristiano Ronaldo non ha ancora debuttato con il suo nuovo club. L’asso lusitano, infatti, deve ancora scontare una squalifica rimediata in Premier League che gli impedisce di scendere in campo.

L’Al Nassr, poi, non può inserire CR7 in lista. Le regole del campionato saudita, infatti, prevedono un massimo di otto extracomunitari per club, cifra già raggiunta dal club di Riad che ora deve prima cedere o rescindere il contratto ad uno dei calciatori già presenti in rosa per liberare lo slot da assegnare al bomber portoghese.

Cristiano Ronaldo lascia il campo: la versione “ufficiale”

Ronaldo, quindi, è ancora costretto a guardare i compagni seduto dalla tribuna. Nella prima gara dell’Al-Nassr dal tesseramento, CR7 era seduto comodamente in tribuna Vip a tifare la sua nuova squadra nella sfida contro l’Al-Tai.

Lo spettacolo, però, non deve aver entusiasmato particolarmente il bomber lusitano, forse annoiato dalla qualità non certo eccelsa che può proporre il calcio saudita. E così, al termine del primo tempo, ha lasciato il suo posto in tribuna ed è andato via, senza più far ritorno. Sono stati i media locali a rendere pubblico l’atteggiamento dell’attaccante portoghese, evidenziando come anche a Manchester aveva avuto analoghi comportamenti, che hanno contribuito alla rottura con Ten Hag.

Il club saudita, però, sui social ha pubblicato immagini in cui si ritrae Ronaldo impegnato in un allenamento sulla cyclette negli spogliatoi ed esultare ad gol di Tolisso. Non è ancora scoppiato il primo “caso Ronaldo”, quindi, ma di certo l’attenzione sul portoghese è già molto alta.