Tennis, United Cup: Italia ko, i risultati di Berrettini, Musetti e Trevisan in finale

Matteo Berrettini non ce l’ha fatta ad evitare la sconfitta dell’Italia contro Taylor Fritz: gli Stati Uniti vincono la United Cup.

Gli Stati Uniti vincono la prima edizione della United Cup. Decisivo il terzo match che ha visto il successo da parte di Taylor Fritz su Matteo Berrettini con un doppio 7-6.

Matteo Berrettini
Matteo Berrettini – Tennispress.it

È stata una partita molto equilibrata e combattuta da entrambe le parti. Il romano ci ha provato, ma alla fine l’americano è stato bravo a sfruttare le poche chance concesse dall’avversario trovando la vittoria finale.

Matteo, infatti, ha giocato bene, non ha mai perso un turno di servizio ed è stato bravo a reagire quando la situazione si faceva complicata. L’azzurro ha più volte salvato le palle break in favore di Fritz (9 su 9), togliendoli sempre l’opportunità di fuggire. Ma a pesare nel bilancio generale del match è stata la maggiore, seppur di poco, costanza dello stesso tennista nativo di San Diego, sempre brillante in battuta (ha chiuso con 15 Ace) e più pronto di Berrettini nei momenti clou, come nei due tie break.

Alla fine sono quindi sono gli Stati Uniti a festeggiare anche in virtù dei successi precedenti di Pegula su Trevisan e Tiafoe su Musetti. Un 3 a 0 per gli USA che di fatto rende ininfluenti gli altri match di singolare e doppio misto del programma della finale.

United Cup, l’Italia si arrende agli USA: i risultati degli altri match

Lorenzo Musetti
Lorenzo Musetti – Tennispress.it

Ad aprire la finale era stato il match tra Martina Trevisan e Jessica Pegula. La 29enne fiorentina arrivava da una “battaglia”, vinta, di oltre tre ore di gioco contro la numero 6 del mondo Maria Sakkari. Stavolta, però, la sua tenacia non è bastata per arginare la superiorità della statunitense, numero 3 della classifica, che alla fine si è imposta con un risultato di 6-4 6-2.

Un risultato forse anche troppo pesante per l’azzurra che, dopo aver perso il primo break in avvio e un mini-parziale di 3 a 0, è stata brava a rifarsi sotto riportando il match in equilibrio sul 4 a 4. Poi, però, sbaglia sul più bello, fallendo una volée nel decimo game. Dall’altra parte, brava Pegula a farsi trovare pronta chiudendo il set con un rovescio lungolinea. Da questo momento in poi, Trevisan ha faticato non poco a ritrovare ritmo e fiducia. Ne ha guadagnato l’avversaria, che nel secondo parziale non ha avuto particolari difficoltà archiviando la pratica in un’ora e mezza di gioco.

Nel match successivo, a scendere in campo sono stati Lorenzo Musetti e Frances Tiafoe. È stato quest’ultimo ad avere la meglio sull’avversario, complice un infortunio che ha costretto l’azzurro al ritiro in avvio di secondo set. Ma già nel primo parziale si era visto che il carrarese non era nella sua forma migliore: dopo il 3 a 1 in favore dell’americano, Lorenzo ha iniziato ad avvertire un dolore alla spalla. Dolore diventato sempre più insistente, fino a costringerlo a prendere la sofferta decisione di abbandonare il campo cedendo il punto del 2 a 0 agli USA.