Panchina Juventus, cambia di nuovo tutto: il no è definitivo

Nonostante l’ottava vittoria consecutiva firmata contro l’Udinese, non si placano le voci che riguardano la panchina della Juventus.

Nonostante la sosta per i Mondiali in Qatar e il polverone societario a causa delle dimissioni di tutto il CdA, la Juventus non sbaglia e fa due su due alla ripresa del campionato.

Max Allegri
Max Allegri – Tennispress.it

Con l’Udinese, i bianconeri la sfangano per “corto muso” come direbbe Allegri, trovando la zampata decisiva soltanto all’86° con il gol di Danilo su assist di Federico Chiesa, al rientro dopo l’infortunio che lo ha tenuto lontano dal campo per un anno. Proprio il ritorno del talento azzurro è una delle tante note liete dell’ultimo periodo per il club torinese che ha potuto quindi riabbracciarlo nel migliore dei modi.

Oltre a Chiesa, infatti, adesso la Juve si ritrova con otto vittorie consecutive che l’hanno portata nella parte alta della classifica dove al momento occupa la seconda posizione a soli 4 punti dal Napoli capolista, che domenica alle 18 affronterà la Sampdoria al Marassi.

Tuttavia, nonostante questo ruolino di marcia impressionante, non si placano le voci che riguardano Max Allegri, complice l’ennesimo rifiuto da parte del principale “indiziato” a prendere il suo posto sulla panchina juventina.

Panchina Juventus, c’è l’ipotesi ex bianconero al posto di Allegri

Max Allegri
Max Allegri – Tennispress.it

Dopo l’avvio di campionato disastroso e l’eliminazione dalla Champions League, erano iniziate a circolare numerose voci circa un eventuale sostituto del tecnico livornese che da quando è tornato, complici anche le tante partenze e i tanti arrivi di quest’ultimo anno e mezzo, ha trovato non poche difficoltà a guidare la squadra verso risultati importanti.

Tuttavia, in questa stagione, Allegri ha saputo dare nuovo slancio a tutto l’ambiente recuperando anche giocatori che sembravano “smarriti”. Uno su tutti Adrien Rabiot, che quest’anno è tornato al centro del progetto Juve ritagliandosi un ruolo da protagonista. Del suo recupero ne ha peraltro beneficiato la Nazionale francese, che ai Mondiali ha raggiunto la finale anche grazie alle sue prestazioni e ai suoi gol.

Ed è proprio dalla Francia che arriva una notizia che riguarda uno dei possibili candidati a sostituire Allegri, il cui nome circola già da tempo. Si tratta di Zinedine Zidane che, secondo L’Equipé, avrebbe rifiutato la proposta di diventare nuovo CT degli Stati Uniti. Questo sarebbe il suo terzo rifiuto ad una panchina di una Nazionale dopo quelli recapitati a Portogallo e Brasile.

Zidane tra Juve e Francia

Zinedine Zidane
Zinedine Zidane – Tennispress.it

Per l’ex Pallone d’Oro si era parlato anche dell’ipotesi Francia. Tuttavia, proprio in questi giorni, la Federazione ha confermato Didier Deschamps sulla panchina della Nazionale fino al 2026, anno in cui l’ex centrocampista parteciperà al suo quarto mondiale consecutivo da commissario tecnico dei transalpini.

Dunque, con questa notizia, un futuro sulla panchina francese sembra ormai da accantonare per Zidane. Così come per il momento è da escludere un eventuale suo arrivo sulla panchina della sua ex squadra.

Con le otto vittorie di fila, Allegri sembra ormai essersi garantito la permanenza all’ombra della Mole, almeno fino al termine della stagione, anche se nel calcio tutto è possibile. Molto dipenderà dalla costanza di risultati dell’allenatore toscano e dagli obiettivi che riuscirà a raggiungere nel corso di questa stagione.