Tragedia nello sport, orrore in strada: è stato colpito con una pistola

Una tragedia ha scosso il mondo dello sport: un’atleta in strada è stato colpito con una pistola. Che orrore, tutti sconvolti

Allenarsi in vista di riprendere la stagione agonistica e subire un’aggressione a mano armata, con tanto di colpo di pistola. E’ quanto accaduto ad un’atleta, per un vero e proprio dramma che ha naturalmente sconvolto tutto il mondo sportivo.

tragedia nello sport
Una pistola in mano (Foto di Simon da Pixabay)

Si resta scioccati a leggere queste notizie, ancora più complesso commentarle, perché trattasi di un vero e proprio atto vile, di brutale aggressione senza motivazione alcuna. La vittima è Ivan Ramiro Sosa, un ciclista professionista che si stava allenando in srada, nei pressi di Fusagasugà, un comune del dipartimento di Cundinamarca, non lontano da Bogotà, la capitale della Colombia.

I media colombiani hanno provato a ricostruire l’accaduto e la dinamica è davvero agghiacciante. Secondo le prime informazioni, infatti, Sosa si stava allenando sulle stradine del piccolo borgo posto a 1.700 sul livello del mare quando è stato bloccato all’improvviso da un grande camion, contenente merce.

Un’azione pericolosa, come fin troppe ve ne sono state negli ultimi periodi; basti pensare al nostro Davide Rebellin, investito ed ucciso mentre era in sella alla sua bicicletta durante un allenamento. Evidentemente spaventato, Sosa avrebbe rimproverato l’autista dell’autoarticolato.

Da qui l’epilogo drammatico. Il camionista, infatti, è sceso dal mezzo con una pistola in mano e si sarebbe scagliato nei confronti del corridore, colpendolo al volto. Successivamente, forse per un moto di spacconeria o per incutere maggior timore al povero ciclista, avrebbe sparato diversi colpi in cielo.

Le condizioni di Ivan Sosa

Ivan Ramiro Sosa tragedia nello sport
Ivan Ramiro Sosa al traguardo di una tappa – Tennispress.it

La polizia colombiana avrebbe poi identificato l’autore del folle gesto e dovrà rispondere dell’accusa di lesioni personali, mentre il povero Sosa è stato trasportato in ospedale

Ed a rendere pubbliche le sue condizioni di salute, aggiornando i tantissimi fan del ciclista, ci ha pensato la Movistar, la squadra World Tour con cui è tesserato. “Ivan Sosa – si legge nel comunicato pubblicato dalla formazione – è stato curato in un centro medico del suo luogo di origine, Fusagasugà per lesioni al mento dopo l’incidente di cui è stato vittima. E’ sempre stato cosciente il ciclista del Team Movistar e comunicheremo nuove informazioni quando le avremo“.

La carriera di Ivan Sosa

Su Twitter un giornalista di W Radio Colombia ha pubblicato anche l’immagine del ciclista, con il volto tumefatto all’altezza del mento, dove si nota una profonda ferita. Scosso, il ciclista fortunatamente non è in pericolo di vita. Una sorta di scampato pericolo, quindi, perché la situazione poteva degenerare ulteriormente e complicarsi se il folle camionista avesse deciso di comportarsi in maniera differente, sparando sul corridore.

Ivan Sosa, 25 anni, in carriera ha all’attivo la partecipazione a due edizioni del Giro d’Italia, con un 44mo ed un 49mo posto totale nell’edizione del 2019 ed in quella del 2022, l’ultima disputata. La sua bacheca non è ricca, o comunque non ha all’attivo Grandi Classiche, ma può vantare le vittorie ne la Vuelta a Burgos per due volte oltre ad un Tour de La Provence ed un Tour de Langkawi.