Tennis, Australian Open: ora è ufficiale, l’assenza è pesantissima

È arrivata la terza rinuncia ufficiale dall’entry list del tabellone maschile dell’Australian Open: l’annuncio ufficiale.

La prima settimana dell’anno sta per giungere alla conclusione, e si avvicina sempre più a grandi passi l’avvio dell’Australian Open 2023, fissato per lunedì 16 gennaio. Tra maschile e femminile infuria dunque la lotta anche per progredire in classifica, ed assicurarsi una posizione più vantaggiosa sia per quanto riguarda il main draw che il tabellone di qualificazione.

Australian Open
Australian Open – Tennispress.it

Decisivi infatti risulteranno gli eventi di questa settimana, dato che i tabelloni verranno compilati, come al solito, quando ancora saranno in corso quelli della settimana dal 9 al 15 gennaio. Lì, i tornei in programma saranno fondamentali per trovare buone sensazioni, anche se i giochi – in termini di classifica finalizzata al tabellone – saranno già fatti.

Intanto, però, gli aggiornamenti vanno seguiti ora per ora, soprattutto per coloro che si trovano nelle posizioni calde. Nel maschile, ad esempio, è arrivato un pesante forfait che libera un altro slot importante dopo quelli occupati da Gael Monfils (anch’egli assente sul circuito da agosto, ma pronto al rientro nel 2023) e Kamil Majchrzak, risultato recentemente positivo al doping.

Australian Open, c’è un forfait importante

Opelka
Opelka – Tennispress.it

L’entry list del primo Slam dell’anno è infatti stata modificata dopo che Reilly Opelka ha confermato la sua assenza. L’americano, attualmente numero 38 del mondo, non scende in campo addirittura dal mese di agosto, quando perse al secondo turno dell’ATP 500 di Washington, per mano del futuro vincitore Nick Kyrgios.

Nell’ultima intervista a GQ, lo statunitense ha d’altronde confermato di essersi operato all’anca, e negli ultimi mesi, oltre che competere, non ha potuto neanche allenarsi. La rinuncia non è di certo una buona notizia, e si va a sommare a quella dell’ultimo US Open, per il secondo Major consecutivo. E dopo essere uscito dai primi 32 del mondo, il venticinquenne perderà ulteriormente terreno, non potendo difendere il terzo turno raggiunto lo scorso anno a Melbourne.

A prendere il suo posto nei 128 protagonisti del main draw, di conseguenza, sarà il cinese Zhizhen Zhang, che ha cominciato la sua stagione all’ATP 250 di Adelaide (perdendo dall’australiano Alexey Popyrin) ed occupa al momento la posizione numero 99 del ranking ATP. Se ci dovesse essere un’altra assenza, il prossimo ad entrare sarebbe l’ungherese Attila Balasz.

Tutti gli italiani nel maschile, dal tabellone principale alle qualificazioni

Berrettini
Berrettini – Tennispress.it

Per quanto riguarda i colori azzurri, dovrebbero essere cinque i ragazzi ad accedere direttamente al tabellone principale: Jannik Sinner, Matteo Berrettini, Lorenzo Musetti, Lorenzo Sonego e Fabio Fognini, che farà il suo esordio stagionale la settimana prossima in quel di Auckland.

A migliorare la situazione, potrebbero contribuire gli accessi dalle qualificazioni. A testimonianza dalla grande salute del movimento tennistico italiano al maschile, infatti, va segnalato che i ragazzi presenti nel tabellone cadetto saranno addirittura 16, a partire da Marco Cecchinato.

Dietro di lui ci saranno, nell’ordine: Francesco Passaro, Matteo Arnaldi, Luca Nardi, Franco Agamenone, Mattia Bellucci, Giulio Zeppieri, Flavio Cobolli, Andrea Pellegrino, Riccardo Bonadio, Raul Brancaccio, Francesco Maestrelli, Luciano Darderi, Gianluca Mager , Andrea Vavassori e Roberto Marcora.