Australian Open, l’Italia “domina”: il dato è emblematico

L’Italia “domina” la lista dei partecipanti dell’Australian Open. Sono davvero tanti gli azzurri che si presenteranno a Melbourne.

Mentre l’Italia si gioca un posto per la finale di United Cup, i preparativi per la nuova edizione dell’Australian Open vanno avanti. Il primo Slam dell’anno inizierà lunedì 16 gennaio, con la finale prevista domenica 29, e tra i tanti protagonisti che scenderanno in campo in questi giorni, figurano tanti azzurri.

Jannik Sinner
Jannik Sinner – Tennispress.it

Quasi un “dominio” per il nostro Paese che potrà contare innanzitutto su Jannik Sinner, Matteo Berrettini e Lorenzo Musetti, salvo sorprese dell’ultim’ora, saranno regolarmente al via della manifestazione. Poi, non mancheranno neanche Lorenzo Sonego e Fabio Fognini.

Questi, quindi, i nomi dei cinque azzurri che hanno già l’accesso garantito al tabellone principale. Tuttavia, il tennis italiano dovrà fare particolarmente attenzione anche alle qualificazioni, che andranno in scena dal 9 al 15 gennaio. Infatti, sono ben 16 i giocatori del nostro Paese che proveranno a ritagliarsi uno spazio nel main draw.

Australian Open 2023, quanti italiani

Marco Cecchinato
Marco Cecchinato – Tennispress.it

Ad aprire la lista dei partecipanti azzurri c’è Marco Cecchinato, numero 101 del ranking Atp, che a 30 compiuti lo scorso settembre proverà ad aggiungere alla sua carriera un’altra presenza all’Australian Open. Non sarà un compito facile per lui, poiché in passato non è mai andato oltre il primo turno a Melbourne. Del resto, le sue doti lo rendono più giocatore da terra rossa, come peraltro è evidenziato dalla sua semifinale al Roland Garros 2018.

Con il siciliano, ci saranno poi anche i giovani Francesco Passaro (n. 119 Atp), Matteo Arnaldi (n. 135 Atp) e Luca Nardi (n. 135 Atp). Loro tre arrivano da un ottimo 2022 dove sono stati tra i principali protagonisti a livello Challenger. Attenzione particolare sarà rivolta anche a Mattia Bellucci, classe 2001 che l’anno scorso ha compiuto un grande balzo in avanti nella classifica mondiale passando dalla posizione numero 681 alla 153.

Oltre a loro, ci saranno poi anche Franco Agamenoone (n. 139 Atp), Giulio Zeppieri (n. 161), Flavio Cobolli (n. 171), Andrea Pellegrino (n. 181), Riccardo Bonadio (n. 187), Raul Brancaccio (n. 194), Francesco Maestrelli (n. 200), Luciano Darderi (n. 206), Gianluca Mager (n. 212), Andrea Vavassori (n. 213) e Roberto Marcora (n. 216 e nel ranking protetto).

Le italiane a Melbourne

Martina Trevisan
Martina Trevisan – Tennispress.it

Per quanto riguarda il tennis italiano femminile, come nel maschile, ci saranno cinque azzurre che avranno accesso diretto al tabellone principale e sono: Martina Trevisan (n. 27 Wta), Lucia Bronzetti (n. 54), Jasmine Paolini (n. 62), Elisabetta Cocciaretto (n. 64) e Camila Giorgi.

Sarà un test importante per loro, in cerca di riscatto dopo un 2022 in chiaroscuro e forse soprattutto per Giorgi, che in un anno ha perso lo status di numero 1 d’Italia scivolando in 66esima posizione. A caccia di un posto nel main draw, invece, la veterana Sara Errani, che a 35 anni proverà a scrivere un altro importante capitolo della sua carriera a Melbourne dopo essere arrivata ai quarti nel 2012, forse il suo anno migliore, con una finale al Roland Garros e una semifinale allo US Open.