Tennis, torna in campo dopo oltre un anno: ha avuto un problema davvero imprevisto

Un campione di tennis torna in campo dopo oltre un anno: un vero calvario per lui, che ha accusato un problema imprevisto

Il ritorno in campo per un 2023 da protagonista dopo un vero e proprio calvario. E’ questo l’obiettivo di Jeremy Chardy, il tennista 35enne costretto a saltare tutto il 2022. “Ho un problema da quando mi sono sottoposto al vaccino, mi sento in difficoltà fisica e non posso giocare né allenarmi” dichiarò a settembre del 2021, lanciando un vero e proprio allarme sulle sue condizioni.

Tennis ritorno in campo
Una pallina da tennis (Foto di Dominique Gaquiere da Pixabay)

Un timore pooi rivelatosi fondato, perché Chardy è fermo da più di un anno, non riuscendo nemmeno a tornare in campo ad Aix-en-Provence, il Challenger che avrebbe dovuto rivederlo in campo nuovamente. Contro Berrettini, nell’agosto del 2021, l’ultima gara giocata; arrivò la sconfitta in tre set al primo turno degli US Open e dopo il ritiro all’ATP di Metz, il lunghissimo stop.

Chardy, dal calvario al ruolo di coach nel 2022

Nell’ultimo anno, però, Chardy non ha tagliato i ponti con il tennis, anzi; si è sottoposto ad un intervento chirurgico al ginocchio per risolvere un piccolo problema che l’affliggeva, poi a Pau è stato il direttore del Challenger mentre negli ultimi mesi, dall’estate in poi, ha anche ricoperto il ruolo di coach del tennista transalpino Ugo Humbert.

I due hanno vissuto in comune l’esperienza delle Olimpiadi di Tokyo; compagni di stanza, in Giappone è nata una grande amicizia, con i due che nel torneo a Cinque Cerchi sono arrivati fino ai quarti di finale.

Chardy in Australia: la carriera del tennista francese

Jeremy Chardy ritorno in campo
Il tennista francese Jeremy Chardy – Tennispress.it

Chardy, ora, spera di essere protagonista in questo inizio di anno. Sarà presente in Australia per il torneo ATP 250 Adelaide 1 in coppia con Fabrice Martin, il suo storico partner in doppio per poi partecipare al primo Slam dell’anno, gli Australian Open.

A Melbourne sarà senza classifica ma grazie al ranking protetto di numero 88 in classifica è al tabellone principale. Un torneo, quello australiano, che nel 2013 lo vide arrivare fino ai quarti di finale; anno in cui toccò anche il punto più alto nel Ranking, salendo fino al 25mo posto. L’ultima sfida per il francese, come peraltro ha pubblicato sul suo profilo Instagram in un post davvero eloquente che lo ritrae impegnato in allenamenti duri ed intensi.

Classe 1987, Chardy in carriera vanta un solo titolo vinto, l’ATP 250 di Stoccarda disputato nel luglio 2019 sulla terra rossa. Nei tornei del Grande Slam non una grande statistica; il miglior risultato raggiunto sono i quarti di finale agli Australian Open nel 2013, mentre a Wimbledon, gli US Open e nel Roland Garros non è mai andato oltre il quarto turno.

Decisamente meglio in doppio; l’apice è stato raggiunto al Roland Garros del 2019 quando in doppio con Fabrice Martin raggiunse fino la finale. In coppia con il connazionale ha perso anche la finale degli Internazionali d’Italia nel 2020. Nel palmares, però, vanta anche una Coppa Davis vinta con la nazionale francese nel 2017.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jeremy Chardy (@jimchardy)