Sinner ci crede tantissimo: il messaggio ai tifosi è emozionante

Sinner sarà in campo la settimana prossima ad Adelaide. Nell’ultima intervista ha lanciato un messaggio importante ai fan.

Ha scelto di iniziare il suo 2023 da Adelaide, Jannik Sinner, senza vestire la maglia azzurra nella United Cup che proprio nelle scorse ore ha dato inizio ufficialmente alla nuova stagione. Una scelta particolare, dipesa anche dal fatto che il suo super-coach, Darren Cahill, è proprio di Adelaide.

Sinner
Sinner – Tennispress.it

La settimana prossima, dunque, l’altoatesino tornerà in campo per la prima volta dal torneo di Parigi-Bercy. A dicembre, infatti, ha scelto di non impegnarsi in tornei d’esibizione, restando concentrato sulla preparazione con il suo staff ed in particolare il suo allenatore, Simone Vagnozzi.

Tanto lavoro, ad Alicante, soprattutto sul servizio e sul fisico. Un ultimo aspetto, questo, che ha posto un certo freno alla sua stagione 2022, costringendolo a saltare alcuni impegni importanti, oppure addirittura doversi ritirare a partita in corso. Ora, però, il numero 15 del mondo vuole voltare pagina, approcciando al futuro con un messaggio importante verso i suoi fan in tutto il mondo.

Sinner guarda con fiducia al 2023, e quel messaggio per i piccoli fan…

Sinner
Sinner – Tennispress.it

C’è anche del buono in questo anno un po’ travagliato, ha detto alla Gazzetta dello Sport il ventunenne. Ricordando dunque, in particolar modo, i tre quarti di finale (più un ottavo) raggiunti nel 2022 a livello Slam. “Avrei preferito finire più in alto in classifica”, ha ammesso, tuttavia, anche guardando ai suoi alti e bassi.

Ma la fiducia, per il nuovo anno, non manca affatto a Sinner, che vuole un ruolo da protagonista assoluto. Esprimendo questo desiderio, si è poi rivolto ai suoi tifosi con la solita maturità e con grande affetto: Sento molto l’amore della gente, per me è importante e lo è stato anche nei momenti un po’ più difficili. È bello vedere finalmente la gente ai tornei, – ha affermato – i bambini che vengono a sostenermi. È importantissimo, anche perché spero che vedendomi in campo gli venga voglia di scegliere il tennis.

Una speranza probabilmente condivisa con tutti i suoi colleghi e le sue colleghe, oltre che dalla Federazione Italiana Tennis Padel. Il ragazzo classe 2001, d’altronde, è parte di quel “rinascimento italiano”, tennisticamente parlando, che può continuare anche grazie all‘impatto dei suoi risultati sulle generazioni ancor più giovani.

Australia, il dolce ricordo in singolare

Sinner
Sinner – Tennispress.it

Nel frattempo, come detto, l’azzurro è ora atteso ad Adelaide, in un ATP 250 che vedrà presenti, tra gli altri, anche Novak Djokovic e Daniil Medvedev. Da entry list, Sinner dovrebbe essere la testa di serie numero 6, sperando di ripercorrere un dolcissimo precedente nella sua carriera.

Nel 2022, prima della separazione da Riccardo Piatti, aveva cominciato la stagione all’ATP Cup, impegnato con la maglia azzurra insieme a Matteo Berrettini. Quest’anno, però, niente evento a squadre per lui, che ripartirà da un torneo nella sua struttura classica. Una scelta che, nel 2021, portò benissimo a Sinner.

In quell’occasione, i fan lo ricorderanno, visse una settimana da sogno al Great Ocean Road di Melbourne, vincendo poi il torneo grazie al successo – nella finale tutta italiana – contro Stefano Travaglia. Inaugurare il 2023 nello stesso modo sarebbe davvero fantastico, anche per prepararsi al meglio all’Australian Open, dove il tennista di San Candido dovrà difendere i quarti di finale di 12 mesi fa.