Federer, la scena si è ripetuta: lo hanno notato subito

Roger Federer fa ancora parlare di sé nel mondo del tennis giocato: la scena si è ripetuta, i tifosi se ne sono accorti subito

Una giornata storica per la Svizzera del tennis e, come sempre accade per questo sport, anche se non è sceso in campo, Roger Federer ha sempre la sua influenza. D’altronde King Roger è la massima espressione che il piccolo Stato europeo abbia esportato nel mondo a livello di tennis, sebbene non siano mancati nel corso degli anni campioni elvetici.

Roger Federer Svizzera
L’ex tennista Roger Federer (Ansa)

 

Il fenomeno del tennis moderno, che ha difeso i colori dell’Europa nella Laver Cup, il suo ultimo torneo disputato in carriera prima del itiro, è stato decisamente di ispirazione per la selezione femminile della Svizzera.

Le ragazze elvetiche hanno conquistato la Billie Jean King Cup, un vero e proprio evento che nemmeno quando era Martina Hingis la principale protagonista era riuscito alla selezione. Belinda Bencic la vera trascinatrice della nazionale elvetica, capace di conquistare solo successi nei singoli da lei disputati; accanto a lei superbe anche Viktorija Golubic e Jil Teichmann nei tornei singolari, che hanno premiato di fatto le scelte di Heinz Günthardt.

Federer e Wawrinka, l’esultanza mimata dalle ragazze elvetiche

Belinda Bencic e Jil Teichmann esultanza Federer
Le tenniste svizzere Belinda Bencic e Jil Teichmann esultano (Ansa)

Un successo, quello nella Billie Jean King Cup che ha esaltato la Bencic e messo nel mirino già un nuovo appuntamento. “Il prossimo torneo è la United Cup” ha spiegato, ammettendo come abbia realizzato un sogno che aveva da bambina il trionfare in questa manifestazione con i colori della nazionale.

Ed il successo ha inevitabilmente portato le ragazze del tennis ad emulare proprio Roger Federer, il più grande di tutti. E così, dopo l’ultimo punto conquistato, Belinda Bencic e Jil Teichmann hanno imitato l’esultanza di Roger Federer e Stan Wawrinka dopo l’oro conquistato alle Olimpiadi di Pechino 2008.

Impossibile dimenticarla, considerato come sia una vera e propria scena iconica di questo sport; Wawrinka steso a terra e Federer, in ginocchio, quasi con in segno di riverenza. Un’immagine replicata anche dalle tenniste elvetiche che hanno spiegato le motivazioni del loro gesto.

Credo una cosa impulsiva – ha detto la Bencic – perché in Svizzera è iconica. Sono contenta che anche al femminile abbiano la stessa foto” ha aggiunto. “Io me la ricordavo la parte in cui era sdraiato Stan e Roger compie quel gesto con la mano, così ho fatto lo stesso” ha invece sostenuto Golubic. “Te la insegnano da bambino” le parole di Teichmann mentre Gunthardt è andato oltre, svelando come sia “una tradizione svizzera“.

Impostazioni privacy