Berrettini ci sarà, con lui Nadal e Musetti: sarà una prima volta assoluta

Berrettini unirà le forze con Musetti in un primo appuntamento storico per il mondo del tennis: tantissimi i top player presenti.

Con le ATP Finals e la Coppa Davis, nelle prossime due settimane, si chiuderà del tutto la stagione tennistica. Negli anni, in effetti, il calendario è diventato sempre più fitto e lungo. La Final Eight di Malaga, ad esempio, si chiuderà il 27 novembre, a ridosso dunque di quei tornei di esibizione con i quali tutti preparano il nuovo anno.

Berrettini ci sarà, con lui Nadal e Musetti: sarà una prima volta assoluta
Berrettini ci sarà, con lui Nadal e Musetti: sarà una prima volta assoluta (Ansa)

In merito a quest’ultimo, come ben sappiamo, tante saranno le novità. E nella notte è arrivato un altro annuncio molto importante, che obbliga gli appassionati a non prendere impegni già per la prima settimana del 2023. È stata rivelata, infatti, l’entry list della prima edizione della Tennis United Cup, evento misto tra maschi e femmine che in Australia sostituirà l’ATP Cup.

United Cup, per l’Italia dentro Berrettini e Musetti: tutti i top player presenti

United Cup, per l'Italia dentro Berrettini e Musetti: tutti i top player presenti
United Cup, per l’Italia dentro Berrettini e Musetti: tutti i top player presenti (Ansa)

Nella notte, si è svolto anche il sorteggio, che ha visto l’Italia inserita nel Gruppo E, di scena a Brisbane, insieme a Brasile e Norvegia. Grandi sorprese in positivo, però, ha riservato soprattutto la lista di giocatori e giocatrici iscritte al torneo ideato da ATP, WTA e Tennis Australia.

Quasi tutte le squadre, 18 (con due nazioni ancora sconosciute secondo i criteri di qualificazione) porteranno quattro uomini e quattro donne, per affrontare al meglio la grande mole di match (cinque) per ogni sfida. L’Italia, oltre a Berrettini e Musetti, potrà contare su Andrea Vavassori, Marco Bortolotti, Martina Trevisan, Lucia Bronzetti, Camilla Rosatello e Nuria Brancaccio. Assente, invece, Jannik Sinner.

Come l’altoatesino, in effetti, mancherà Carlos Alcaraz, infortunatosi seriamente durante il Masters 1000 di Parigi-Bercy. La Spagna, in ogni caso, potrebbe però essere tra le favorite grazie alla presenza, su tutti, di Rafael Nadal, Pablo Carreno Busta e Paula Badosa. Tra i team molto interessanti, poi, anche la Grecia di Stefanos Tsitsipas e Maria Sakkari ed una possibilmente molto competitiva Polonia, grazie a Hubert Hurkacz ed alla numero 1 del mondo WTA, Iga Swiatek.

Per gli Stati Uniti ci saranno quasi tutti i top player (Frances Tiafoe, Taylor Fritz, Jessica Pegula e Madison Keys), con la sola assenza di Cori Gauff. La Francia invece si affiderà alla neo-campionessa delle WTA Finals, Caroline Garcia, mentre la Norvegia al numero 4 ATP Casper Ruud.

Nei padroni di casa è confermata la presenza di Nick Kyrgios, Alex De Minaur e Ajla Tomljanovic. Ma tra gli altri non mancheranno Petra Kvitova (Repubblica Ceca), Cameron Norrie (Gran Bretagna) ed in particolar modo Alexander Zverev (Germania), per quello che dovrebbe essere il suo rientro ufficiale dopo il grave infortunio alla caviglia di giugno.