Alcaraz spiega la curiosa esultanza: perché gioisce come un noto calciatore

Carlos Alcaraz, numero 1 al mondo, spiega la sua particolare esultanza: il retroscena sul motivo per cui festeggia come un calciatore

Vince e indossa gli occhiali. Carlos Alcaraz vive un anno magico come conferma il successo agli US Open e il primo posto nel ranking mondiale con il quale chiuderà la stagione.

Alcaraz
Alcaraz © Ansa

Il più giovane numero 1 al mondo il 19enne spagnolo che è attualmente impegnato a Parigi-Bercy ed ha ad attenderlo prima le ATP Finals e quindi la Coppa Davis.

Un finale di stagione che potrebbe rendere ancora più fantastica un’annata che ha già visto trionfare Alcaraz in lungo e in largo. Vittorie frequenti, con tanto di esultanza divenuta ormai nota: lo spagnolo gioisce imitando con le mani il gesto degli occhiali. Un modo di festeggiare particolare ma non certo unico. Coincidenza vuole, infatti, che sia anche il gesto scelto dall’attaccante dell’Atalanta Lookman per festeggiare i suoi gol. In realtà il calciatore anglo-nigeriano ha dovuto anche prendersi un’ammonizione per il suo modo di esultare (dopo il gol contro l’Udinese).

Nessuna sanzione disciplinare per Alcaraz ma tanta curiosità per capire il perché di quel gesto divenuto ormai diffuso. Dita davanti agli occhi a imitare gli occhiali, questo il modo di esultare del 19enne della Murcia. Ma perché gioisce proprio così? Lo spiega lo stesso tennista.

Alcaraz, ecco perché esulta così

Carlos Alcaraz
Alcaraz © Ansa

Carlos Alcaraz ha voluto rispondere su Twitter ad un appassionato che chiedeva come mai avesse scelto questa particolare esultanza. “Non è un segreto – le sue parole –. Ho un gruppo di amici chiamato Team Lupas (lenti d’ingrandimento). E da lì che arriva la celebrazione“.

Una spiegazione che lo stesso Alcaraz aveva dato anche mesi fa, raccontando di aver promesso ai suoi amici di festeggiare imitando appunto gli occhiali in caso di vittoria. Cosa che puntualmente si è verificata con il tennista che ha mantenuto la parola data e ha fatto il gesto richiesto. Un’esultanza che i tifosi dello spagnolo sperano si possa vedere ancora sui campi di tennis nei prossimi mesi. Per Alcaraz e i suoi sostenitori c’è un finale di stagione che potrebbe regalare ancora molte esultanze.