Federer incanta i fan svizzeri: la promessa che ha stupito tutti

Qualche tempo fa Federer ha fatto una promessa ai suoi tifosi svizzeri, che potrebbero ritrovarselo come violinista in un’occasione importante.

Nel tennis moderno, Federer è su diversi livelli un simbolo di eleganza. Il suo modo di fare, calmo e rispettoso, ha fatto innamorare molti. Allo stesso modo il suo stile, anche nell’abbigliamento, ha lasciato il segno a Wimbledon, nel torneo in cui ha fatto la storia, che quest’anno però sarà privo dello svizzero.

Federer come violinista: la promessa incanta i fan svizzeri
Federer come violinista: la promessa incanta i fan svizzeri (Ansa)

L’epica federeriana si innesta però soprattutto sul tennis, sulla tecnica. Sulla sua unicità in un’epoca in cui il gioco si sviluppa quasi solamente sul ritmo e le bordate da fondocampo. Per l’eleganza dei suoi gesti nel colpire la palla e per la sua completezza di repertorio, infatti, Federer ricorda il tennis dai “gesti bianchi” descritto da Gianni Clerici. E come metafora, per distinguerlo dagli altri, si è spesso usata la musica: “Federer suona il violino, gli altri la batteria”, abbiamo sentito spesso dire.

Federer come violinista: tifosi svizzeri sorpresi dal campione di Basilea

Federer come violinista: tifosi svizzeri sorpresi dal campione di Basilea
Federer come violinista: tifosi svizzeri sorpresi dal campione di Basilea (Ansa)

Negli anni, l’elvetico ha saputo anche mostrare una certa auto-ironia su come l’immaginario pubblico lo definisce, scherzandoci diverse volte. Nel 2013, però, a Lucerna una trovata pubblicitaria ha stupito tutti, sfruttando proprio la musica, ed in particolare il violino, come pretesto per una scenetta piuttosto bizzarra.

Nel video si vede Federer entrare in campo ed estrarre dal borsone, dopo le racchette, anche il violino. Un violino che proverà davvero a suonare per pochi secondi, prima di desistere. In quell’occasione, il 75esimo anniversario del Festival di Lucerna, l’ex numero 1 del mondo fece però una promessa: Mi allenerò per i prossimi 25 anni, così forse potremo festeggiare insieme il 100esimo anniversario”.

Chissà, dunque, che non si veda davvero Federer con un violino in spalla un giorno. D’altronde la fine della carriera tennistica sembra davvero molto vicina, anche se lui ha già annunciato che ha in programma di partecipare sia alla Laver Cup che al torneo di Basilea, in casa.