Federer, svelato uno dei suoi segreti: è lo stesso di una stella NBA

Steve Kerr, head coach degli Warriors, ha rivelato uno dei segreti di Roger Federer, paragonandolo peraltro alla stella della sua squadra.

Cresce l’attesa per rivedere in campo Roger Federer, che manca ormai da quasi un anno a causa di un infortunio. L’ultimo suo incontro risale al 7 luglio, quando fu sconfitto ai quarti di finale di Wimbledon da Hubert Hurcacz, ma in autunno ci sarà il rientro in occasione della Laver Cup e dell’Atp di Basilea.

Roger Federer
Roger Federer (Ansa Foto)

Lo svizzero è senz’altro uno dei più grandi di sempre, primo in grado di battere il record di 14 Slam di Pete Sampras e al momento “fermo” a quota 20. Se tutto andrà bene, Federer continuerà a giocare anche nel 2023 e avrà quindi la possibilità di migliorarsi nonostante sia prossimo ai 41 anni.

Insomma, il campione elvetico rappresenta un esempio da seguire, anche per altri sport. E dagli Stati Uniti arriva un elogio da parte di uno degli allenatori, nonché ex giocatori, più vincenti dell’NBA: Steve Kerr, head coach dei Golden State Warriors al momento impegnato nelle Finals contro Boston, che ha rivelato un aneddoto sullo stesso tennista.

Steve Kerr esalta Federer e lo paragona a Steph Curry

Stephen Curry Steve Kerr
Stephen Curry e Steve Kerr (Ansa Foto)

Abbiamo incontrato Federer alcuni anni fa in Cina quando giocammo a Shanghai – afferma Kerr. È venuto nel nostro spogliatoio e abbiamo parlato. Ad un certo punto Draymond (Green, ndr) gli ha chiesto ‘come fai a giocare così da 20 anni?’“.

E la risposta di Federer ha fatto riflettere lo stesso allenatore e i suoi giocatori: “La sua risposta è stata semplice e profonda. Ha detto ‘amo il mio rituale quotidiano, mi sveglio, faccio colazione con i miei figli, li porto a scuola e vado ad allenarmi’“.

‘Ho trovato i metodi di allenamento giusti che mi consentono di stare nella miglior posizione possibile alla mia età – prosegue –. Amo competere ma ogni singolo giorno metto la testa sul cuscino alla fine della giornata e penso ‘che grande giornata’“.

Secondo Kerr, quindi, Federer e la sua stella Stephen Curry avrebbero molto in comune. “Quindi penso che Steph (Curry, ndr) abbia molto in comune con la storia di Roger Federer. Provano piacere per la vita e si godono il percorso” ha infine aggiunto il tecnico.