Roland Garros, Trevisan in semifinale: l’elogio speciale emoziona i tifosi

Continua il sogno di Trevisan, in semifinale al Roland Garros. Con una fonte d’ispirazione speciale, insegue la storia del tennis italiano.

Ha vinto anche contro sé stessa Martina Trevisan. Perché sul 6-2 5-4 ha fallito un match point, oggi, nei quarti di finale contro la giovane Leylah Fernandez. Colpa della tensione, certo, ma poi è stata estremamente solida nel set decisivo, tanto da imporsi, definitivamente, col punteggio di 6-2 6-7(3) 6-3, con una reazione propria di una campionessa.

Roland Garros, Trevisan in semifinale: l'elogio speciale emoziona i tifosi
Roland Garros, Trevisan in semifinale: l’elogio speciale emoziona i tifosi (Ansa)

È questo ciò che aspira a diventare adesso, almeno per quanto riguarda il tennis italiano: è l’ottava italiana ad arrivare in una semifinale di un Major, la quinta nell’Era Open dopo Francesca Schiavone, Sara Errani, Roberta Vinci e Flavia Pennetta. Sta tutta lì la sua ispirazione di questi giorni, perché le ultime Schiavone e Pennetta sono a Parigi con lei, e la spingono sempre più oltre: giovedì se la vedrà contro Cori Gauff per un posto in finale al Roland Garros.

Roland Garros, Trevisan fantastica: è in semifinale

Roland Garros, Trevisan fantastica: è in semifinale
Roland Garros, Trevisan fantastica: è in semifinale (Ansa)

Sul primo match point ero nervosissima,, ha ammesso, “ma poi ho accettato la situazione. È normale sentire la pressione, ma alla fine ce l’ho fatta”. La toscana ha ritrovato la lucidità necessaria per allungare gli scambi e far muovere un’avversaria che ha accusato qualche problema al piede sin dal primo set.

Nel secondo Fernandez ha tenuto botta, ma poi non ha potuto più nulla. Continua dunque la striscia positiva dell’azzurra iniziata a Rabat, grazie alla quale è cambiato tutto. Le vittorie consecutive sono 10 oramai, e la voglia è ancora tanta: “Sono arrivata qui con tanta energia e sto riuscendo a scaricare le emozioni sul campo”. Ha incontrato anche Pennetta e Schiavone, le ultime due italiane a vincere uno Slam: Sono contenta siano qui, sono una fonte d’ispirazione.