Massimo Lacarbonara, direttore del Challenger di Milano: “Grandissima risposta degli appassionati in questo 2017! L’obiettivo? Crescere sempre più”

Di Davide Tarallo - 9 luglio 2017
Aspria Tennis Cup massimo lacarbonara

Abbiamo raggiunto Massimo Lacarbonara, direttore del Challenger di Milano con cui tracciamo un bilancio sulla dodicesima edizione dell’Aspria Tennis Cup

Bella chiacchierata con Massimo Lacarbonara, direttore del Challenger di Milano che, a pochi giorni dalla conclusione dell’edizione 2017 del torneo meneghino, è apparso estremamente soddisfatto della grande rilevanza, sia come campo di partecipazione sia, soprattutto, a livello di pubblico, di cui tale evento ha potuto godere: “Il livello del torneo è stato a dir poco esaltante. Abbiamo potuto godere di un Entry list di tutto rispetto che poteva vantare nomi di molti tennisti che, oltre ad essere veri e propri specialisti della superficie, hanno più volte dimostrato in passato di essere molto competitivi anche nel circuito ATP. Anche l’ultimo atto del torneo, indipendentemente dall’esito conclusivo, non può che sottolineare l’eccezionale qualità che si è vista questa settimana qui a Milano.

Il valore mediatico del torneo, inoltre, è stato senza dubbio arricchito dall’esordio in un torneo del circuito di Paolo Maldini che, in coppia con il maestro-amico Stefano Landonio è riuscito, fin dalla giornata di martedì, nell’impresa di riempire le tribune del campo centrale, radunando centinaia dtifosi e appassionati: “Per noi, è senz’altro un grosso motivo di soddisfazione vedere gli spalti gremiti. Ovviamente alla vigilia nessuno poteva immaginare la sua partecipazione al torneo di doppio: credo che il valore effettivo di questa sua è presenza sia il grande desiderio di un uomo di 49 anni di mettersi ancora in gioco, di affrontare nuove sfide e, quindi, questo non può che esaltare ulteriormente la sua figura di atleta e, soprattutto, di uomo.”

Meteo e finale sfortunata a parte, dunque, la dodicesima edizione ha pienamente soddisfatto l’organizzazione dell’evento che si mostra dunque quanto mai intenzionata a migliorare sempre più l’ormai tradizione appuntamento sui campi dell’Aspria Harbour Club di Milano: “Il nostro obiettivo rimane quello di crescere: innanzitutto, lavoreremo per aumentare il montepremi con lo scopo primario di attirare sempre più campioni e tennisti di rilievo. Comunque,  il fatto di essere riusciti ad organizzare un evento cosi prestigioso per dodici volte rappresenta già di per sé un’impresa e un traguardo di assoluto valore.”

Aspria Tennis Cup massimo lacarbonara




Articoli correlati

Challenger Genova: scattata l'edizione 2016 del torneo ligure!
di - 6 settembre 2016

I nostri pronostici per la giornata del 9 Marzo
di Giacomo De Minicis - 9 marzo 2017

I nostri pronostici e consigli per la giornata del 21/05
di Claudio Santoro - 21 maggio 2016


In Evidenza


Articoli recenti


Tennisti